19 settembre 2022

Mandello. Le “Lariosaure” danno voce a 29 alberi dei giardini pubblici: “Salvate noi e altre piante”



(C.Bott.) Si firmano “Lariosaure” e affidano le prime frasi del loro volantino distribuito nei giorni scorsi a Mandello Lario a 29 alberi dei giardini pubblici del paese. “Amico umano - scrivono dunque quegli alberi - noi siamo sani, belli e forti ma andiamo tolti. Altrimenti come farebbero a colare il cemento per “riqualificare”? Nuovi bar e ristoranti: sono queste le cose importanti?”.

Quindi un vero e proprio appello: “Se dirci addio ti sembra straziante, prova a salvare noi e altre piante”.

La riqualificazione di cui si parla è naturalmente quella dei giardini pubblici mandellesi. “Siamo per la salvaguardia dell’ambiente e del paesaggio lacustre - affermano le “Lariosaure” - per il bene delle sue comunità. E siamo per la partecipazione attiva dei cittadini nelle decisioni che li riguardano”.

“Quello dei giardini non è l’unico progetto in corso - aggiungono - perché è prevista anche la riqualificazione della spiaggia del campeggio”.



Quindi l’invito rivolto a ogni cittadino a guardare il progetto sul sito Internet del Comune di Mandello in “Atti e pubblicazioni - delibera giunta comunale numero 143/2020” e poi a inviare una e-mail al sindaco, Riccardo Fasoli, all’indirizzo sindaco@mandellolario.it e, in copia, al vicesindaco Andrea Tagliaferri (ass.llpp@mandellolario.it), oltre che all’ufficio protocollo (segreteria@mandellolario.it) per chiedere aggiornamenti, dettagli e delucidazioni sul progetto stesso.

Il volantino delle “Lariosaure” riporta anche la mappa dei giardini pubblici con l’indicazione degli alberi da abbattere e delle strutture che si dovrebbero realizzare. “I lavori - specificano - partiranno a ottobre 2022”.

Infine l’appello a unirsi a loro contattandole alla mail lariosaure@tutanota.com.

1 commento:

  1. Brave, complimenti ! ! !
    Complimenti ancora alle signore che hanno portato all'attenzione dei cittadini il progetto dell'amministrazione comunale di assassinare i giardini pubblici come già successo per altre parti di Mandello.
    Il primo dovere dei pubblici amministratori è quello di consultare i cittadini prima di ogni azione che possa danneggiare il bene pubblico, ciò deve essere fatto attraverso una serie di dibattiti con tutti i cittadini delle diverse frazioni in modo che tutti possano esprimere il proprio parere e il loro parere deve essere osservato.

    RispondiElimina