20 gennaio 2021

Giorgio Redaelli racconta Maestri: “Così convinsi Cesare a fare lo Sperone della Brenva”

Con il “ragno delle Dolomiti”, morto ieri all’età di 91 anni, il mandellese “re del Civetta”, classe 1935, fu protagonista di quella salita sul Bianco

Giorgio Redaelli, a sinistra, con Cesare Maestri.


(C.Bott.) Tra i più forti alpinisti (non soltanto italiani) degli anni Cinquanta e Sessanta del secolo scorso, l’epoca d’oro del sesto grado superiore, si distingueva per la sua capacità di esprimersi ai più alti livelli sia sulla roccia dolomitica sia sul terreno d’alta quota delle Alpi occidentali.

Varenna. Piazza San Giorgio e via IV Novembre, quasi ultimata la posa del porfido


 

I lavori di posa del porfido in piazza San Giorgio e in via IV Novembre a Varenna, dopo il rinnovo dei sottoservizi, sono quasi ultimati, benché al momento le rigide temperature notturne degli ultimi giorni ne impediscano la conclusione nel tratto mancante di via IV Novembre.

Mandello. “Confini”, all’edicola “Cumbre” di Molina il nuovo libro di racconti di Virna Dotti



(C.Bott.) Si intitola Confini ed è il nuovo libro di Virna Dotti, mandellese, non nuova a incursioni anche fortunate nel campo letterario.

La scuola dell’infanzia di Abbadia Lariana e la continuità del servizio educativo



(C.Bott.) “All’inizio di questo 2021 è tempo per voi di pensare a un servizio che possa accogliere vostro figlio o vostra figlia a partire dal prossimo mese di settembre. La scuola dell’infanzia “Casa del bambino” è in grado di accogliere tutti i bambini, residenti in paese ma anche non di Abbadia, dai 3 ai 6 anni e, dallo scorso anno, pure i bimbi dai 2 ai 3 anni con l’avvio della “sezione primavera”, con personale e spazi dedicati. Il consiglio di amministrazione che rappresento, insieme alla coordinatrice e a tutto il personale, crede nel valore della presenza sul territorio comunale di un “servizio educativo 0-6”, che possa cioè accogliere tutti i bimbi già dal compimento dei 2 anni e fino all’ingresso alla scuola primaria”.

19 gennaio 2021

Livio Micheli ricorda Zucchi: “Caro Giovanni, rimarrai sempre un esempio da imitare”

L'ex presidente della Canottieri Guzzi: “Ci ha insegnato che con l’impegno, la dedizione e la fatica ogni risultato può essere possibile. Per lui erano importanti la storia e l’amicizia delle persone conosciute praticando il canottaggio”

Giovanni Zucchi con Livio Micheli.


(C.Bott.) “Pensando a Zucchi sono tanti i ricordi che affiorano nella mia mente. L’ho conosciuto nel lontano 1964 e non posso che partire da quel momento per ricordare il Giovanni, da tutti poi definito “Giuvanon” per l’imponenza del suo fisico. Io, giovanissimo, avevo appena iniziato a frequentare la Canottieri Moto Guzzi come giovane apprendista dello sport del canottaggio. Lui, assieme ai compagni Romano Sgheiz, Fulvio Balatti e Luciano Sgheiz, si stava preparando per la trasferta alle Olimpiadi di Tokio 1964”.

Giuseppe Abbagnale: “Giovanni Zucchi ha dato lustro all’Italia del canottaggio nel mondo”

I funerali del grande campione scomparso all’età di 89 anni si terranno a Mandello giovedì alle 14.30 nella chiesa del “Sacro Cuore”

Un'immagine d'archivio che ritrae Giovanni Zucchi (primo a sinistra) con Franco Trincavelli, Giuseppe Moioli, don Angelo Villa, padre spirituale dei canottieri italiani, e Fulvio Balatti.


(C.Bott.) Si svolgeranno giovedì 21 gennaio alle 14.30 i funerali di Giovanni Zucchi, gloria della Canottieri Moto Guzzi, scomparso nel primo pomeriggio di oggi all’età di 89 anni. Il rito funebre si terrà nella chiesa parrocchiale del Sacro Cuore a Mandello.

L’ultimo saluto a Gilardi. “Mi hai fatto capire come salire i sentieri più ripidi della vita”

Così il figlio Stefano al rito funebre celebrato oggi pomeriggio a Mandello. Il parroco: “Carlo era non solo uno sportivo ma anche una persona simpatica e aperta”



(C.Bott.) L’ultimo saluto è stato quello del figlio. “Mi hai insegnato tutto a partire dai primi passi e mi hai fatto capire come salire i sentieri più ripidi. Non soltanto quelli delle tue montagne, ma anche quelli che la vita ci riserva”, ha detto Stefano, che poi ha aggiunto, sempre rivolgendosi idealmente a suo padre: “Non ti sei fatto fermare da niente. Eri e rimarrai sempre il migliore. Ti voglio bene”.

E’ morto Giovanni Zucchi, grande campione della “Guzzi” e del canottaggio internazionale

Partecipò a tre Olimpiadi (ai Giochi di Roma fu medaglia di bronzo), vinse cinque campionati europei e 15 titoli italiani

Giovanni Zucchi, classe 1931.


di Claudio Bottagisi

In carriera aveva collezionato una novantina di vittorie, un vero e proprio record. Ed era una gloria della Canottieri Moto Guzzi. Vantava la partecipazione a tre Olimpiadi e una medaglia di bronzo vinta ai Giochi di Roma del 1960 con il “quattro con” di cui facevano parte anche Fulvio Balatti, Romano Sgheiz, Franco Trincavelli e il timoniere Ivo Stefanoni, già oro quattro anni prima a Melbourne, in Australia, così come Trincavelli e Sgheiz.

Distretto del commercio Alto Lario. Investire dentro e oltre il Covid-19

Per Colico è inserito l’arredo urbano per l’area ex-Cariboni, per Dervio la riqualificazione di un parco giochi e per Dorio la realizzazione della pista pedonale lungo il lago



I Comuni di Colico, Dervio e Dorio lavorano da tempo di concerto su progetti di sviluppo del territorio: dalla promozione del Lago di Como come destinazione turistica unica fino al progetto integrato di marketing territoriale #Lakecomorestarts per il rilancio turistico post-Covid, ma anche su progetti più ristretti e centrati sull’area del Distretto, come quello presentato nell’ambito del bando Viaggio in Lombardia.

Il sindaco Riccardo Fasoli: “Anche Mandello sta soffrendo per il Covid, ma saprà ripartire”

Il virus e l’economia: “C’è la necessità di proseguire con le attività industriali del territorio, che spesso si confrontano con mercati internazionali. Fermarsi ora potrebbe voler dire perdere commesse per sempre”. “Per i vaccini la macchina organizzativa è già pronta”

Riccardo Fasoli, sindaco di Mandello.


di Claudio Bottagisi

Un’intervista a tutto campo a Riccardo Fasoli, confermato lo scorso settembre sindaco di Mandello, ruolo da lui già ricoperto nel precedente mandato amministrativo. Un’intervista per parlare del Covid, dell’emergenza sanitaria, dei vaccini, delle opere pubbliche appena concluse o in fase di realizzazione, del centenario della Moto Guzzi. E di altro ancora.

Il sindaco di Nasaud: “Il buon Dio metta tra i giusti l’anima di Carlo Gilardi”

Dalla cittadina della Romania gemellata con Mandello un sentito messaggio di cordoglio ai familiari


Carlo Gilardi

Nel giorno dell’ultimo saluto a Carlo Gilardi, morto domenica mattina all’età di 60 anni, arriva dalla Romania ai familiari il cordoglio anche di Nasaud, da tempo gemellata con Mandello. A farsene interprete è il sindaco della cittadina situata nella regione storica della Transilvania.

18 gennaio 2021

L’ex sindaco Mariani ricorda Carlo Gilardi: “Una stima sincera e gliene sono grato”

Il figlio Stefano: “Pochi possono avere il privilegio di andarsene mentre fanno ciò che amano. Tu l’hai avuto perché sei il migliore”. Domani pomeriggio i funerali al “Sacro Cuore”



(C.Bott.) Circondato dalla neve e sulle “sue” montagne, con il lago sullo sfondo a “disegnare” uno scenario di impareggiabile bellezza. E’ la fotografia che il figlio Stefano ha postato sulla propria pagina Facebook per onorare la memoria di suo padre, stroncato ieri mattina da un attacco cardiaco all’età di 60 anni mentre si apprestava a vivere un’altra domenica a stretto contatto proprio con quei monti e quei sentieri che lui tanto amava.

Abbadia Lariana. L’ufficio postale riaperto da oggi a tempo pieno



Da oggi le Poste ad Abbadia Lariana hanno riaperto il loro ufficio nuovamente a tempo pieno, ossia da lunedì a venerdì dalle 8.20 alle 13.45 e il sabato dalle 8.20 alle 12.45.

Mandello. Nuovamente colpiti e danneggiati i citofoni di una palazzina in via Petrarca


 

Era già accaduto a fine novembre. Un atto di vandalismo assurdo, un gesto inspiegabile, con i citofoni presi di mira nottetempo (o nelle prime ore del mattino) e colpiti ripetutamente fino a danneggiare in più punti la pulsantiera.

“Caro maestro "Peppino", la tua fisarmonica ora sta facendo gioire gli angeli del Cielo”

Giuseppe Bartesaghi, mandellese, e la sua inseparabile fisarmonica.

 

Una lettera a Giuseppe Bartesaghi, mandellese, scomparso a inizio gennaio. A indirizzargliela idealmente è Michelino Peluso, che con l’amico “Peppino” ha condiviso tanti momenti nel segno della musica, spesso con la solidarietà a fare da… sottofondo alle loro esibizioni. Quello che segue è il testo della sua missiva:

Dieci anni fa la morte di Renzo Gilardoni, ma la pedalata da Mandello a Onno non ci sarà

Renzo Gilardoni

 

(C.Bott.) Era il 19 gennaio di dieci anni fa. Partito da Olcio di Mandello in sella alla sua bicicletta, come era solito fare praticamente ogni giorno, Renzo Gilardoni stava percorrendo la Provinciale 72 diretto verso Lecco, da dove avrebbe raggiunto Onno. All’altezza di Abbadia Lariana rimase coinvolto in un terribile schianto e non ebbe scampo.

Lierna. Via ai lavori per la nuova pavimentazione in via Centrale, in frazione Muggiasco



Questa settimana l’amministrazione comunale di Lierna dà il via ai lavori per realizzare una nuova pavimentazione in via Centrale, in frazione Muggiasco, intervento che renderà fruibile anche a persone con disabilità il passaggio per la posa di un tratto centrale in beole di color grigio.

17 gennaio 2021

Ugo Dell’Era: “Carlo era un grande amico e alla Polisportiva Mandello mancherà”

“Era la voce del Palio delle frazioni - dice il presidente - e da qualche tempo si era avvicinato alla nostra squadra di basket che milita in serie C”

Carlo Gilardi, classe 1960.


(C.Bott.) E’ un lutto anche per la Polisportiva Mandello, di cui era stato vicepresidente, la scomparsa di Carlo Gilardi, classe 1960. E Ugo Dell’Era, dal 2005 presidente della società, si fa interprete del dolore e dello sgomento dei suoi consiglieri, dello staff tecnico e degli atleti del sodalizio. “E’ un lutto improvviso che lascia sconcerto in tutti noi - dice - e che mi colpisce molto da vicino perché a Carlo ero legato da vincoli di sincera amicizia”.

Gilardoni ricorda Gilardi: “Mi disse: Sandro, sai che ho fatto tutto il tracciato del Trail?”

Il mandellese morto improvvisamente questa mattina nelle parole dell’ideatore della spettacolare gara di corsa in montagna 

Carlo Gilardi (a sinistra) con Sandro Gilardoni alla presentazione della prima edizione del Trail delle Grigne Sud.


(C.Bott.) “Di Carlo ho tanti ricordi. Il primo che mi torna alla mente è di quando lo aspettai sul piazzale antistante il centro sportivo comunale di Pramagno, sede della Polisportiva, per raccontargli la mia idea di organizzare il Tgs. Lui, subito, mi disse: Bellissimo! Io ci sono, lo facciamo. Da allora non ci siamo più fermati e ora continueremo con una motivazione in più, anche e soprattutto in suo onore”.

Mandello. Addio Carlo Gilardi, il suo nome si lega al Trail delle Grigne Sud

Fu anche ai vertici della Polisportiva e tra i principali ispiratori del tuffo di Capodanno dei “pinguini del Lario”

Carlo Gilardi


(C.Bott.) Grande appassionato di montagna e, verrebbe da dire, escursionista doc, era stato tra i fautori del Trail delle Grigne sud, una bellissima scommessa vinta dagli organizzatori (tra loro, lui era in prima fila) fin dal 2017, quando un grande successo si accompagnò alla prima edizione di quell’affascinante sfida sui sentieri delle montagne che sovrastano Mandello, in un ambiente naturale di rara bellezza capace di proporre vedute incantevoli sul ramo lecchese del Lario.

Mandello. Civiche benemerenze al Soccorso degli alpini, alla Protezione civile e a Francesco Gala



(C.Bott.) Soccorso degli alpini, gruppo comunale di Protezione civile e Francesco Gala. Sono loro i destinatari delle civiche benemerenze attribuite per l’anno 2020 dal Comune di Mandello.

Mandello e Como piangono Anita Polti. Fu volontaria nella missione di Bimengué

Partì nel 1969 al seguito di don Gianni Allievi. Nel suo diario dall’Africa scriveva: “Grazie, Signore, questa è l’avventura vera che cercavo”. Raccontò quell’esperienza in un libro scritto nel 2014 con la mandellese Fausta Arrigoni

Anita Polti Tettamanti


di Claudio Bottagisi

“Un lutto improvviso, la notizia più inattesa. Ci eravamo sentiti per telefono venerdì sera e le avevo chiesto: tu come stai? Lei prontamente mi aveva risposto: Bene, anche se non siamo più giovincelle… Già, ormai siamo vecchierelle, ma devo dirti che sto bene. Sabato mattina il figlio l’ha trovata morta nel suo letto. E’ un duro colpo, ancora di più proprio perché nessuno se l’aspettava, ma conoscendo la sua anima bella e la sua fede salda sono serena perché già la vedo con i suoi cari e con tanti amici nel regno del Padre”.

16 gennaio 2021

Mandello. Riparte il laboratorio di yoga alla scuola dell’infanzia di via Monastero

Le insegnanti: “Ci sembra doveroso fornire ai bimbi strumenti per riuscire a superare alcune delle difficoltà che questi tempi ci portano ad affrontare quotidianamente”



La scuola dell’infanzia di via Monastero mette come sempre al centro il bambino, le sue attese e le sue esigenze. In questi ultimi anni le insegnanti si sono rese conto che i bimbi fanno sempre più fatica a gestire e a riconoscere le loro emozioni, manifestando di conseguenza comportamenti a volte inspiegabili e poco consoni alle situazioni in cui si trovano coinvolti.

15 gennaio 2021

L’addio a Mario Bergna, 90 anni e una vita “in sella” alla Gilera, la sua seconda famiglia

Una testimonianza: “Varcò per la prima volta il cancello di via Cesare Battisti nel 1952 e nel corso dei 20 anni che lo videro alle dipendenze della Casa di Arcore si occupò soprattutto della manutenzione degli impianti”



Monzese, aveva 90 anni e il suo nome si associa a un'azienda storica nel mondo dei motori, la Gilera, il cui marchio è oggi di proprietà del Gruppo Piaggio, al quale si legano come noto anche Moto Guzzi, Aprilia e Derbi.

Villa Cipressi di Varenna. Quella sala stemmata, un percorso alla ricerca delle nostre radici

Il libro, edito dall’Associazione culturale “Luigi Scanagatta” e scritto da Vittorio Mezzera, rappresenta un vero e proprio viaggio della memoria collettiva verso chi ci ha preceduto



di Claudio Redaelli

“Nella “sala del camino”, che si affaccia sul cortile più antico dell’intero complesso architettonico di Villa Cipressi, sono raffigurati lungo le pareti e il soffitto a cassettoni gli stemmi gentilizi, detti anche “arme”, rappresentativi dei nobili che in epoca medievale godevano di posizioni di prestigio in terra lariana e in particolare nel borgo varennese”.

Crebbio celebra il patrono Sant’Antonio. E nell’orto dell’asilo c’è il presepe da visitare

Il presepe allestito a Crebbio nell'orto della scuola dell'infanzia.


(C.Bott.) Mancheranno (eccome, se mancheranno) gli appuntamenti conviviali, per capirci quelli che da anni avevano una “regina” incontrastata, la polenta oncia. Mancheranno i dolci tipici (a partire dall’altrettanto gettonatissima meascia), la tradizionale benedizione degli animali sul sagrato della parrocchiale e l’incanto dei canestri.

Colico. La Pro loco: “Il nostro impegno per soddisfare residenti e turisti e andare oltre la pandemia”



Gennaio, tempo di bilanci anche per la Pro loco di Colico, che ci invia la nota che di seguito pubblichiamo:

Il 2019 è stato un anno di assestamento per il nuovo direttivo che per il 2020 aveva preparato un ricco calendario di manifestazioni. Poi la pandemia ha costretto tutti a un anno di emergenza con restrizioni e numerose iniziative sono state annullate.

14 gennaio 2021

Una lettera: “La Regione doveva destinare quei 300.000 euro non allo svincolo ma ai vaccini”

Lo svincolo della Statale 36 a Maggiana in un'immagine scattata il giorno dell'inaugurazione.

 

Da Flavio Angeli riceviamo e pubblichiamo:

Lo scorso 15 dicembre è stato inaugurato a Mandello lo svincolo da e per Sondrio della Statale 36 e si è assistito a una tragicomica sfilata istituzionale, degna di Epicarmo, che sarà tramandata ai posteri come le opere di Aristofane.

Svelate le novità Guzzi per la gamma V85 nell’anno del centenario dell'Aquila di Mandello

Il motore Euro 5 diventa più performante e aumenta la piacevolezza nella guida, che rappresentava già un punto di forza



Il 2021 rappresenta un momento importante per la Moto Guzzi, che come noto taglia il traguardo dei suoi primi cento anni. Un secolo di tradizione, passione, grandi successi commerciali e sportivi, cento anni di motociclette costruite da sempre a Mandello Lario, combinando le migliori tecnologie e la più preziosa manifattura italiana.

13 gennaio 2021

Moto Guzzi, nell’anno del centenario di fondazione debutta una V9 tutta nuova

Obiettivo della Casa dell’Aquila è accrescere il piacere e l’emozione della guida. Lo stile si conferma ai massimi livelli



Nella storia lunga un secolo di Moto Guzzi le motociclette custom rappresentano alcuni tra i modelli più conosciuti, amati e diffusi.

Enrico Berlinguer e la testarda coerenza della sua azione politica

Nel 1970 l’incontro a Botteghe Oscure con il futuro leader del Partito comunista italiano che seppe avviare il processo di distanziamento dall’Unione Sovietica e l’elaborazione dell’eurocomunismo

Enrico Berlinguer (a destra) con Claudio Redaelli (a sinistra) a Botteghe Oscure nel 1970.


di Claudio Redaelli

Era il 1970. Sono passati cinquant’anni dalla data del mio incontro a Botteghe Oscure con Enrico Berlinguer, dal ’72 all’84 segretario generale del Partito comunista italiano dopo essere stato dal ’49 al ’56 alla guida della Fgci, la Federazione giovanile comunista italiana.

Mandello aderisce al progetto “Leva civica”, opportunità per i giovani tra i 18 e i 28 anni

L’assegno mensile del volontario è di 420 euro. L’avvio è previsto per il 24 febbraio e la durata è di otto mesi, con un impegno di 21 ore a settimana



E’ denominato “leva civica”, è incluso nel più ampio progetto “Living land” e vi hanno aderito alcune associazioni e istituzioni scolastiche e dieci enti locali della provincia di Lecco, tra i quali il Comune di Mandello. Il presupposto è formare alla cittadinanza attiva 26 giovani del territorio, consentendo loro di sperimentare cosa significhi trasformare “in positivo” la propria comunità, sentendosi parte della stessa.

12 gennaio 2021

Lecco. Piazza Padre Cristoforo, nel rione manzoniano di Pescarenico, ora ha un nuovo volto

Sostituita la pavimentazione in asfalto con una in cubetti di porfido di recupero allo scopo di dare maggior valore al contesto storico della zona

Piazza Padre Cristoforo a Lecco come si presenta dopo l'intervento di riqualificazione.


Sono stati ultimati a Lecco i lavori di riqualificazione di piazza Padre Cristoforo in rione Pescarenico. L’intervento, progettato e diretto da Andrea Lozza del Servizio manutenzione e decoro urbano del Comune e autorizzato dalla Soprintendenza, prevedeva la sostituzione della pavimentazione in asfalto con una in cubetti di porfido di recupero, per dare più valore al contesto storico e di pregio della piazza, in modo sostenibile, ovvero mediante il riutilizzo di materie già impiegate.

Mandello e il Covid. Cala il numero dei positivi: in una settimana da 74 a 67 casi

Tre le persone ancora ricoverate in ospedale. Nei giorni immediatamente precedenti il Natale i contagiati in paese erano 114



(C.Bott.) Continua a scendere, anche se molto lentamente, il numero dei mandellesi contagiati dal Covid-19. Ieri l’aggiornamento dei casi parlava di 67 positivi, tre dei quali ancora in ospedale. Una settimana fa, esattamente il 5 gennaio, i contagiati erano 74, con sette ospedalizzati, mentre alla data del 21 dicembre i soggetti positivi erano 114.

11 gennaio 2021

“Il tempo del canto è tornato”, l’Olocausto nel nuovo libro del lecchese Dino Ticli

Nella pubblicazione dedicata a Maria Calvetti e Franco Cattaneo il racconto di nove straordinarie serate trascorse da un giovane ufficiale delle SS con un prigioniero in un campo di concentramento



(C.Bott.) Scrittore, insegnante di scienze e divulgatore scientifico lecchese, ha dato alle stampe di recente il libro Il tempo del canto è tornato. Lui è Dino Ticli e la nuova pubblicazione (edizioni Paoline) è dedicata a Maria Calvetti e Franco Cattaneo, il cui nome si lega a filo doppio al Centro orientamento educativo fondato da don Francesco Pedretti e a Casa Arcobaleno, in quartiere Castello di Lecco.

Don Tullio ricorda don Alfredo. “Si avvicinò e mi disse: sento che il Signore mi chiama a seguirlo”

L’ex parroco di Abbadia Lariana: “Quando divenne prete gli regalai il calice dicendogli: quando non ci sarò più io, continuerai tu a celebrare la messa. Purtroppo non è stato così”

Don Tullio Salvetti (a destra) ad Abbadia Lariana nell'agosto 2017. Al suo fianco don Alfredo Nicolardi.


Nativo di Colico, classe 1941, sacerdote dal 1965 e attualmente economo del Seminario diocesano di Como, è stato parroco ad Abbadia Lariana dal 1982 al 1995, anno in cui è stato chiamato a guidare la comunità comasca di Monte Olimpino.

10 gennaio 2021

L’omaggio ai partigiani fucilati a Fiumelatte. “La nostra idea vivrà nel futuro, luminosa e bella”

La lettura dei nomi dei caduti da parte del sindaco di Varenna e di una breve lettera tratta dall’epistolario dei condannati a morte della Resistenza italiana



In occasione del 76.mo anniversario della fucilazione da parte dei fascisti dei partigiani di Rancio e del Lago a Fiumelatte, nella giornata odierna un gruppo di varennesi si è dato appuntamento presso la “Montagnetta” per ricordare l’eccidio.

Coro Aldeia di Castello Brianza e “Ars vocalis” di Roseto, nasce un gemellaggio virtuale

L’idea del “virtual choir” si è già concretizzata con la realizzazione di un video. L’iniziativa, denominata “sConcerti”, rappresenta una novità a livello lombardo

I maestri Carmine Leonzi ed Emanuela Milani.



(C.Bott.) Uno scambio, o per meglio dire un’attività artistica incrociata tra formazioni corali e i rispettivi direttori. Nasce da questo concetto l’idea, innovativa a livello lombardo e concretizzatasi in questo inizio di nuovo anno, del Coro Aldeia di Castello Brianza diretto da Emanuela Milani e del Coro Ars vocalis di Roseto degli Abruzzi (a dirigerlo è Carmine Leonzi) di realizzare un virtual choir.

09 gennaio 2021

E’ morta suor Fidelis Corti. Classe 1937, era originaria di Abbadia Lariana

Suor Fidelis Corti, nativa di Abbadia Lariana.

 

(C.Bott.) Un nuovo lutto per la comunità di Abbadia Lariana. A distanza di poco più di una settimana dalla morte di don Alfredo Nicolardi, venuto a mancare la sera del 31 dicembre all’età di 58 anni, ieri è scomparsa suor Fidelis, al secolo Liliana Corti.

Festa di Sant’Antonio a Crebbio senza polenta oncia. Salta anche la benedizione degli animali

Domenica 17 gennaio in occasione della ricorrenza patronale messa solenne alle 10.30 e, nel pomeriggio, i vespri


 

(C.Bott.) Festa di Sant’Antonio abate senza la gettonatissima polenta oncia e senza i momenti conviviali che ogni anno caratterizzano questo tradizionale appuntamento e anche senza l’altrettanto consueta benedizione degli animali sul sagrato della chiesa parrocchiale. Per questo 2021 “salta” altresì, complici la pandemia e le restrizioni anti-Covid, l’incanto dei canestri.

Varenna. Si rifanno impianto termico, caldaia e rete di distribuzione del palazzo municipale



L’amministrazione comunale di Varenna ha disposto la somma di 39.800 euro per l’esecuzione di lavori di efficientamento energetico del municipio, di cui 19.329,89 euro  attinti dai “contributi a favore dei Comuni per investimenti di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile” messi a disposizione lo scorso anno dal ministero dell’Interno.

Colico. Annullata dall’Ana la commemorazione della battaglia di Nikolajewka

Non accadeva dal 1991 in occasione della guerra del Golfo. Il presidente Stefano Foschini: “La pandemia ha privato gli alpini della libertà di socializzare e aggregarsi, ma le penne nere non sono state a guardare”

Un momento della commemorazione di Nikolajewka del febbraio 2020.


“Con profonda tristezza comunico l’annullamento della commemorazione del 78.mo anniversario della storica battaglia di Nikolajewka, prevista per il prossimo 7 febbraio. Le attuali condizioni della pandemia non consentono, per il numero di partecipanti e di spettatori che solitamente intervengono, lo svolgimento della manifestazione”.

08 gennaio 2021

Sentiero del Viandante, nuovo termine per i lavori di collegamento tra Lecco e Abbadia


 

E’ stato riprogrammato per inizio febbraio il termine dei lavori di collegamento del sentiero del viandante tra Lecco e Abbadia Lariana, opere che hanno coinvolto - con la sottoscrizione di un apposito protocollo - i Comuni di Lecco e Abbadia e l’Ersaf.

Bellano. Ecco i numeri vincenti dei buoni spesa da 100 e da 50 euro



L’iniziativa era stata proposta dall’amministrazione comunale, in collaborazione con la Pro loco e l’associazione “Cinema di Bellano”, allo scopo di  incentivare l’economia locale attraverso buoni regalo da utilizzare come doni di Natale, spendibili in tutti gli esercizi commerciali del paese.

I 100 anni della Guzzi. Covid permettendo, su il sipario il secondo fine settimana di marzo

Il Comitato motoraduno internazionale che si è occupato degli ultimi quattro raduni sta intanto predisponendo, in collaborazione con la Piaggio, i festeggiamenti previsti per settembre


 

(C.Bott.) Restrizioni anti-Covid permettendo, inizieranno a Mandello nel secondo fine settimana di marzo (la data ufficiale di fondazione della Casa dell’Aquila è il 15 di quello stesso mese) i festeggiamenti per il centenario della Moto Guzzi.

07 gennaio 2021

Dervio-Dorio-Valvarrone. Dall’Avis doni ai bimbi e borse di studio ai figli dei donatori



(C.Bott.) La vigilia del 6 gennaio vissuta con la volontà e la convinzione di dare un significato in più a quello, di per sé già significativo, che si accompagna ogni anno alla solenne ricorrenza dell’Epifania. Una cerimonia che al fascino della festa ha unito il valore della solidarietà, “interpretato” in questo caso attraverso la donazione del sangue.

Padre Ugo De Censi, quel suo saper leggere nell’anima e il suo intuire il desiderio del cuore

Del fondatore dell’Operazione Mato Grosso è stato scritto: “E’ stato un uomo eccezionale. Estroso, sognatore, entusiasta e ottimista. Intelligenza acuta, memoria viva, musico, pittore ma soprattutto educatore, vero figlio di don Bosco”



di Claudio Redaelli

Ha dato avvio all’Operazione Mato Grosso, movimento educativo giovanile capace di far scommettere proprio i giovani sul fronte della carità  e della solidarietà, nella ricerca di Dio come senso della vita.

8 gennaio 1945, alla “Montagnola” di Fiumelatte la fucilazione di sei partigiani

Tra loro anche il mandellese Domenico Pasut, classe 1922. Dall’Archivio comunale della memoria locale la sollecitazione a non dimenticare



(C.Bott.) “Nei volti di questi sei partigiani possiamo intravedere tutte quelle persone che hanno dato la vita per un ideale più grande che li trascendeva, ma sono rimasti sconosciuti all’umanità. Ecco perché questa cerimonia può anche trasformarsi in un gesto di pietà e di profondo rispetto verso tutti i nuovi umiliati della Terra”.

06 gennaio 2021

I presepi nei motori Guzzi, l’omaggio di Massimo Cortese alla Casa dell’Aquila



(C.Bott.) A cosa può portare la passione per la Guzzi e per il marchio dell’Aquila, prima ancora di quella per il motociclismo in generale? A fare un po’ di tutto, verrebbe da rispondere. Ad esempio anche ad allestire suggestivi presepi avendo per riferimento (e come base di partenza) proprio uno o più motori Guzzi, azienda come noto specializzata in motori bicilindrici a V di 90 gradi.

“Ciao Vittorino, sapevi discutere ed eri sempre aggiornato. Era bello ascoltarti”

Simonetta Carizzoni, presidente dell’Archivio della memoria, ricorda Corti: “Fino ai 100 anni non ha mancato una volta di tenere aperta la nostra sede il lunedì mattina in compagnia di un altro pilastro, Adriano Valpolini”

Vittorino Corti, morto a Mandello all'età di 101 anni.


Mandello tributerà domani mattina alle 10, nella chiesa arcipretale di San Lorenzo, l’ultimo saluto a Vittorino Corti, decano dell’Archivio comunale della memoria locale, morto alla soglia dei 102 anni (li avrebbe compiuti a fine febbraio). A ricordarlo con questo scritto è Simonetta Carizzoni nella sua veste di presidente dell’Archivio: