martedì 31 marzo 2020

“Il nostro pensiero va a tutti quelli che hanno avuto Varenna nel cuore”

Così il sindaco, Mauro Manzoni, durante la breve cerimonia per ricordare le vittime del coronavirus
Il parroco don Carlo Lucini e il sindaco Mauro Manzoni all'esterno del municipio di Varenna.
Un minuto di silenzio e bandiere a mezz’asta per le vittime del Covid-19. Alle 12 di oggi anche il Comune di Varenna, e idealmente tutta la cittadinanza, ha aderito a questo momento di raccoglimento.

Bellano, il “silenzio” e una preghiera. Non dimenticheremo le vittime del coronavirus


(C.Bott.) L’onore di Bellano alle vittime del coronavirus. L’omaggio del suo sindaco, Antonio Rusconi, a chi non c’è più, a quanti hanno perso la loro battaglia contro quel nemico invisibile. E la sua ideale vicinanza ai familiari, provati dal dolore e dall’impossibilità di dare ai loro cari un ultimo saluto.

E’ mezzogiorno. L’alpino si affaccia al balcone, lo sguardo fisso al Tricolore


(C.Bott.) L’amore per la patria, il legame forte con la propria terra e le proprie radici, l’attaccamento alla bandiera. E lo spirito di gruppo e di solidarietà che anima da sempre gli alpini e li fa sentire particolarmente vicini alle loro comunità. Vicini a chi soffre, vicini a chi chiede aiuto.

Dal Lago alla Valtellina, il silenzio rotto soltanto dalle campane e da una preghiera

Il sindaco di Abbadia Lariana: “Siamo qui, impauriti e smarriti, con le nostre vite completamente stravolte nelle loro abitudini”
In silenzio e in preghiera davanti al monumento ai caduti di Abbadia Lariana.

(C.Bott.) Dal Lago alla Valtellina un minuto di silenzio per ricordare le vittime di un nemico tanto invisibile quanto agguerrito e aggressivo. Un momento di raccoglimento e di preghiera per onorare chi purtroppo ha perso questa difficile battaglia contro il coronavirus. Uno spazio di riflessione per condividere con le comunità locali il lutto di un intero territorio, essere al fianco dei familiari di chi non c’è più e far sentire loro la vicinanza di tutti in questa drammatica situazione.

In silenzio al centro della piazza. Mandello onora le vittime del Covid-19

In raccoglimento dapprima davanti alla bandiera tricolore a mezz’asta all’esterno del palazzo municipale, accanto a quella dell’Europa, poi al centro di piazza Leonardo da Vinci, totalmente e insolitamente deserta.

Varenna, si assegnano i posti auto per residenti nel parcheggio multipiano

Il Comune di Varenna ha aperto, per i residenti nel centro storico della “perla del Centrolago”, la procedura per l’assegnazione di posti auto nel parcheggio multipiano di viale Polvani.

Mandello, i contagiati ora sono 27. A mezzogiorno minuto di silenzio davanti al municipio

Si aggiunge un nuovo caso alla lista dei mandellesi contagiati dal coronavirus. Il numero, rispetto alla giornata di ieri, sale così a 27, sempre con sei ricoverati in ospedale e altrettante persone decedute.

Dal santuario di Lezzeno la preghiera alla Madonna: “Invochiamo la sua intercessione”

Nei giorni dell’emergenza il rettore don Paolo ha impartito la benedizione con il tondo miracoloso della Beata Vergine delle lacrime
Il rettore don Paolo all'esterno del Santuario di Lezzeno.
(C.Bott.) La benedizione impartita all’esterno del Santuario di Lezzeno caro al culto dei fedeli non soltanto bellanesi ma di tutto il Lario. Poi la preghiera del rettore don Paolo per chiedere l’intercessione della Madonna in questo momento per tutti così difficile.

“Quando ripartiremo, torneremo a respirare i nostri profumi e ad ammirare luoghi spettacolari”

Dall’Immobiliare Molteni un messaggio d’amore per il Paese e il Lario: “Varenna e il Lago di Como, da sempre meta di turisti stranieri, racchiudono la vera emozione di un’Italia forte, colorata e unita”
(C.Bott.) Un messaggio d’amore incondizionato verso il nostro Paese. E verso il Lago di Como. A rivolgerlo, ai giovani come agli adulti, è in questo caso un’agenzia immobiliare. Un messaggio semplice, ammettono gli stessi firmatari, e tuttavia emblematico in questi giorni di piena emergenza.

lunedì 30 marzo 2020

Mandello. Grazia Scurria al sindaco: “Iniziamo noi ad aiutare le nostre famiglie”

“Perché non chiediamo ai nostri giovani di “adottare un nonno” e di fargli compagnia per qualche minuto al giorno?”
Grazia Scurria
Grazia Scurria, capogruppo consiliare di “Casa comune per Mandello democratica”, indirizza al sindaco, Riccardo Fasoli, la lettera aperta che di seguito pubblichiamo:

Il sindaco di Bellano ricorda don Cesare: “Uno strazio non potergli tributare i giusti onori”

Antonio Rusconi: “La comunità è sgomenta. Ha guidato la parrocchia con rigore ma anche con esuberanza”
Don Cesare lo scorso settembre con il sindaco, Antonio Rusconi.
(C.Bott.) Una bella foto lo ritrae con il sindaco, Antonio Rusconi, lo scorso mese di settembre in occasione della consegna al sacerdote delle chiavi del paese. E ora il primo cittadino ricorda con parole commosse l’ex parroco di Bellano.

E’ morto don Cesare Terraneo, parroco a Bellano per 24 anni


Don Cesare Terraneo
Bellano piange don Cesare Terraneo. Il sacerdote è morto dopo un breve periodo di ricovero in ospedale a Gravedona. Aveva guidato la parrocchia dei Santi Nazzaro e Celso per ben 24 anni e aveva lasciato l’incarico sul finire dell’estate dello scorso anno.

Abbadia, i contagiati sono saliti a 11. E domani minuto di silenzio e una preghiera


Anche Abbadia Lariana aderisce alla proposta rivolta a tutte le amministrazioni comunali d’Italia e in particolare ai sindaci a osservare domani, martedì 31 marzo, a mezzogiorno un minuto di silenzio in ricordo di tutti coloro i quali hanno perso la vita o stanno soffrendo perché contagiati dal coronavirus.

Mandello. Nessuna parabola discendente, i contagiati da coronavirus ora sono 26

Da oggi gli addetti del Comune provvederanno alla pulizia delle tombe nei tre cimiteri chiusi alla popolazione dal 19 marzo
Ancora nessuna parabola discendente, purtroppo, per i casi di coronavirus a Mandello. Sul territorio comunale le persone contagiate sono salite a 26 (sei delle quali ricoverate in ospedale), contro le 24 di ieri. In aumento anche il numero dei decessi riconducibili al Covid-19, che sale da 4 a 6.

Il Soccorso degli alpini: “Grazie per la vicinanza e il vostro sostegno”

"Le tante attestazioni di affetto e i ringraziamenti per ciò che facciamo sono per noi motivo di orgoglio e sprone a dare sempre il meglio"
(C.Bott.) Nelle ultime settimane i messaggi di apprezzamento e solidarietà per l’opera svolta si sono moltiplicati. Attestazioni di stima e espressioni di incoraggiamento sono arrivate da enti e associazioni ma anche e soprattutto da semplici cittadini. Ora a dire “grazie” alle popolazioni dei comuni di Mandello, Abbadia Lariana e Lierna è il Soccorso degli alpini attraverso il suo consiglio direttivo e a nome di tutti i volontari del servizio di pronto intervento.

“Vi prego, non dimentichiamoci di chi soffre in ospedale. Io, nel mio piccolo, ci sono”

Graziella Belcaro, mandellese in servizio all’ospedale "Manzoni": “Anche un semplice foglietto con scritto “noi ti pensiamo” farebbe piacere a un vostro caro”
Graziella Belcaro
(C.Bott.) Lavora all’ospedale “Manzoni” di Lecco ed è una OSS, sigla che identifica gli operatori socio-sanitari di supporto al personale infermieristico. In queste settimane e in questi giorni di emergenza, al reparto Nefrologia dove presta servizio ha visto e continua a vedere tanta sofferenza, tanto dolore. E tanta angoscia da parte dei pazienti. Di fronte a quella sofferenza, a quel dolore e a quell’angoscia ci si sente il più delle volte impotenti.

Addio suor Maria Adelaide, grande e dolcissima educatrice

Ha insegnato per oltre vent’anni all’Istituto Santa Giovanna Antida di Mandello ed è stata per chi l’ha conosciuta una vera maestra di vita
Suor Maria Adelaide Apostoli, morta all'età di 84 anni.
di Claudio Bottagisi
Per molti è stata una maestra di vita, una religiosa che ha saputo trasmettere affetto, comprensione, disponibilità. Una donna dolcissima, sempre pronta per un suggerimento o un consiglio. E sempre disposta alla tenerezza e al sorriso.

domenica 29 marzo 2020

Varenna. In silenzio davanti al municipio, poi il suono delle campane e una preghiera

Anche il Comune di Varenna ha accolto l’invito dell’Anci a partecipare all’iniziativa rivolta a tutti i sindaci d’Italia per commemorare martedì 31 marzo le vittime della pandemia in atto.

Lierna e il Covid-19. Martedì alle 12 il minuto di silenzio davanti al monumento ai caduti

Alle 9 il parroco, don Marco Malugani, celebrerà la messa “a porte chiuse” nella parrocchiale di Sant’Ambrogio
Don Marco Malugani, parroco di Lierna.
Sarà il monumento ai caduti di tutte le guerre ad accogliere, alle ore 12 di martedì 31 marzo a Lierna, la cerimonia che in contemporanea in tutta Italia vedrà i sindaci osservare un minuto di silenzio e raccoglimento in ricordo dei loro concittadini vittime del Covid-19.

Martedì minuto di silenzio e campane a lutto. A Mandello i contagiati sono 24

Sempre attivo il servizio navetta gratuito per il trasporto dei cambi puliti in ospedale a favore di quei pazienti i cui familiari sono in quarantena o impossibilitati a raggiungere i reparti
(C.Bott.) L’appello diffuso fin dai giorni scorsi dall’Associazione nazionale Comuni italiani era stato rilanciato dal presidente della Provincia, Claudio Usuelli, e dal sindaco di Lecco, Virginio Brivio. I due pubblici amministratori avevano inviato una lettera a tutti i sindaci del territorio per chiedere che martedì 31 marzo tutti i comuni espongano le bandiere a mezz’asta e che alle 12 i sindaci stessi, indossando la fascia tricolore, osservino un minuto di silenzio davanti al municipio o al monumento ai Caduti a nome di tutti i cittadini, chiamati a fare altrettanto nelle loro abitazioni. Alla stessa ora le campane suoneranno a lutto.

Varenna nel video “Io resto in Italia”, omaggio a chi lotta contro il coronavirus

(C.Bott.) Un video di poco più di 4 minuti dedicato ai medici, agli infermieri e alle forze dell’ordine in prima linea nella lotta al coronavirus, nella consapevolezza che restare a casa ci consentirà di uscire da questa grave emergenza nel più breve tempo possibile. Alla fine un “grazie di cuore” per tutto quello che stanno facendo. E una promessa: “Non lo dimenticheremo mai”.

All’asta il dipinto “Gasherbrum IV 1958”. Se lo aggiudica il Cai centrale

La cifra offerta dal sodalizio, pari a 6.000 euro, sarà destinata al fondo costituito presso la Fondazione comunitaria del Lecchese
Walter Bonatti con Reinhold Messner.
Dal Club alpino italiano nazionale l’offerta più alta per l’iniziativa del Cai Lecco e della “Fondazione Riccardo Cassin” finalizzata alla raccolta fondi per i presìdi ospedalieri del territorio impegnati nella difficile sfida al coronavirus.

Don Giuseppe, da sacerdote a infermiere per assistere i contagiati dal Covid-19

Fratello di suor Giovanna Morstabilini, dirigente scolastico dell’Istituto Santa Giovanna Antida, ha preso servizio all’ospedale di Busto Arsizio
Don Giuseppe Morstabilini, da sacerdote a infermiere all'ospedale di Busto Arsizio.
di Claudio Bottagisi
In aprile, subito dopo Pasqua, avrebbe dovuto partire per lo Zambia e raggiungere in quella terra nel Sud dell’Africa, al confine con il Mozambico e lo Zimbabwe, la diocesi di Monze. A fine ottobre 2019 aveva ricevuto in Duomo il mandato di Fidei donum dall’arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, ma il diffondersi dei contagi di Covid-19 l’ha costretto a modificare i suoi piani e a rivedere, almeno fin tanto che si protrarrà l’emergenza, i suoi progetti.

Elia Astorino da Hong Kong: “Indispensabile non abbassare la guardia”

Il tenore e maestro d’arte scrive: “Considero questo momento come un’occasione per riflettere, esercitarsi e arricchire la propria conoscenza e ispirazione”
Elia Astorino
(C.Bott.) Lo scorso anno era tornato nella “sua” Abbadia Lariana con un gruppo di allievi della Shatin Tsung Tsin School di Hong Kong, in Italia per una visita didattico-culturale nell’arte, negli usi, nelle tradizioni e nei costumi del nostro Paese. Lui è Elia Astorino, che anni fa ha trasferito la sua residenza proprio a Hong Kong, dove insegna e dove svolge con successo l’attività di tenore e di maestro d’arte.

sabato 28 marzo 2020

Comune di Lierna, 1.000 euro alla Fondazione comunitaria del Lecchese

Ai fondi fin qui raccolti a sostegno dei presìdi ospedalieri del territorio si aggiunge la somma di 1.000 euro destinata alla Fondazione comunitaria del Lecchese dal Comune di Lierna.

E’ morta Filomena Panizza. 108 anni, era la più anziana della provincia di Lecco

Era nata a Lierna e si era trasferita a Varenna dopo le nozze. Il sindaco Mauro Manzoni: “E’ stata un esempio per tutti noi e una speranza in questa grande prova”
E’ morta oggi a Bellano, nella casa di riposo “Villa Santa Maria” dove risiedeva da alcuni anni, Filomena Panizza Fagioli, che lo scorso 23 dicembre aveva compiuto 108 anni, festeggiati nell’occasione con familiari e amici. Era la donna più longeva della provincia di Lecco, la 96esima più anziana d’Italia.

Abbadia Lariana. Nei giorni dell’emergenza ecco Sofia, “fiocco rosa” di speranza

E’ la figlia secondogenita di Claudia Bartesaghi e Mattia Micheli, consigliere provinciale e comunale
(C.Bott.) In settimane in cui i bollettini dell’emergenza diffondono quotidianamente numeri allarmanti di contagi e decessi, la notizia di una nascita non può che essere accolta con ancora più gioia e essere interpretata come un soffio di speranza, quella a cui tutti indistintamente vogliono aggrapparsi per guardare fiduciosi ai giorni in cui sarà possibile ripartire.

Abbadia. Don Fabio: “Mi mancate tutti”. E oggi alle 16.30 messa in diretta Facebook

Il parroco scrive a Valentina: “Proviamo insieme, anche se distanti, a chiederci in ogni momento non quello che gli altri devono fare per noi, ma quello che noi possiamo fare per gli altri”
Don Fabio Molteni
(C.Bott.) Messaggi, domande, dubbi, paure e pensieri. Nelle prime settimane dell’emergenza era stato don Fabio Molteni, parroco della comunità pastorale di Abbadia Lariana, a invitare e a sollecitare in particolare i ragazzi a scrivere e a inviargli le loro riflessioni.

Dalla Germania l’augurio a Mandello dal Falcone club: “Coraggio, torneremo a incontrarci”

(C.Bott.) Quello tra la Moto Guzzi e gli appassionati di motociclismo di tutta Europa (ma non è azzardato neppure dire di tutto il mondo) è un legame forte. Di più, fortissimo. La dimostrazione la si ha ogni qualvolta nella “città dei motori” (e culla dell’Aquila) viene organizzato un evento che chiama a raccolta i centauri e appunto in generale gli appassionati delle “due ruote”.

Gli alpini di Perledo mobilitati per l’emergenza: “Noi, colpiti da vicino dal virus”

Donati 2.000 euro per la raccolta fondi della Fondazione comunitaria del Lecchese. “Abbiamo dato la nostra disponibilità per la consegna a domicilio di alimenti e farmaci”
(C.Bott.) Alpini in prima linea anche nell’emergenza coronavirus e accanto alla Fondazione comunitaria del Lecchese nella raccolta fondi destinata a coprire le spese di acquisizione di oltre un milione di mascherine da distribuire alle strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali del territorio, oltre che alla Protezione civile e ad altri enti in difficoltà nel reperimento dei dispositivi di sicurezza.

Davide Corti, ricercatore mandellese in campo nella sfida al coronavirus

Lavora alla Humabs BioMed SA di Bellinzona, dove sono stati trovati due anticorpi per la prevenzione e la cura del Covid-19
Il ricercatore mandellese Davide Corti.
di Claudio Bottagisi
Parlano anche mandellese la sfida al coronavirus e la scoperta effettuata nei laboratori della Humabs Biomed SA di Bellinzona, filiale della Vir Biotechnology, dove - come riferiscono gli organi di stampa elvetici - sono stati identificati alcuni anticorpi monoclonali umani in grado di riconoscere e neutralizzare il virus responsabile del Covid-19.

venerdì 27 marzo 2020

Il Covid-19 fa la sua prima vittima a Lierna. Muore un ottantenne

Il sindaco Stefanoni alla cittadinanza: “Non so più come dirvi di stare in casa. Di coronavirus si muore anche per le nostre scelte scellerate”
Il Covid-19 fa purtroppo la sua prima vittima anche a Lierna. Si tratta di un ottantenne contagiato nelle scorse settimane dal coronavirus e deceduto oggi. A darne notizia è il sindaco, Silvano Stefanoni, che dice: “E’ con la tristezza nel cuore che comunico questa notizia. Come amministrazione comunale esprimiamo la nostra vicinanza alla famiglia. Tutte le persone che hanno avuto contatti con il contagiato sono già state contattate dall’ATS e messe in quarantena. Questa sera, poi, la prefettura mi ha confermato ancora un positivo al Covid-19, ma in paese non sono da escludere altri casi”.

Anche il sindaco di Lierna dispone: “Nei negozi soltanto con la mascherina”

Anche il sindaco di Lierna, come ha fatto nei giorni scorsi il primo cittadino di Mandello, ha disposto in data odierna - con una propria ordinanza - che l’accesso ai negozi e a tutte le attività commerciali aperte in paese in questi giorni di emergenza coronavirus debba avvenire esclusivamente con la mascherina a protezione di naso e bocca.

Addio “Bundi”, pilota e campione della Guzzi. Il motociclismo lo piange

Il Comitato motoraduno internazionale scrive: “Ci hai fatto sognare nei mitici anni Settanta. Insieme a Raimondo Riva, Guido Mandracci e ai fratelli Brambilla, con le Guzzi V7 Sport eravate temibili in tutti i circuiti dell’Endurance”
(C.Bott.) Un lutto per Sondrio e per la Valtellina ma più in generale un lutto per la Guzzi e per il mondo del motociclismo. Alla soglia degli 81 anni (li avrebbe compiuti il prossimo mese di aprile) è morto Abbondio Sciaresa, per tutti il “Bundi”.

Mandello, i casi di contagio salgono a 23. Ai supermercati solo con la mascherina

Attivato un servizio di navetta gratuito per il trasporto dei cambi puliti in ospedale a favore di quei pazienti i cui familiari sono in quarantena, o comunque impossibilitati a raggiungere i reparti
Continua purtroppo a salire, a Mandello, il numero delle persone contagiate dal coronavirus. Ad oggi sono ufficialmente 23, sei delle quali in ospedale. Quattro i  decessi.

Un medico dell’ospedale di Lecco: “Noi eroi? No, gli eroi sono figure tragiche!”

“Non ci si rende conto che un Paese che ha bisogno di loro per tirare a campare non è per niente messo bene, poiché sta dando fondo alle sue risorse migliori senza nulla aver fatto per prevenire le difficoltà”
Il dottor Andrea Granata
Una lettera aperta indirizzata idealmente a tutti gli italiani nei giorni difficili dell’emergenza coronavirus. A scriverla è il dottor Andrea Granata, medico in servizio presso l’ospedale “Manzoni” di Lecco. Questo il testo della sua missiva:
Sono un medico dell’ospedale di Lecco, uno dei tanti impegnati in questo difficile momento ad affrontare una sfida imprevista e minacciosa che è costata al nostro Paese tanti sacrifici e, purtroppo, molte vite umane.

Una lettera: “Lo svincolo di Maggiana? Soltanto uno sperpero di denaro pubblico”

“E’ vergognoso e irrispettoso che si pensi di investire migliaia di euro in un’opera inutile”
Da Mandello, riceviamo e pubblichiamo:
La realtà vera ci grida a voce alta che il momento storico che stiamo vivendo è di estrema emergenza sanitaria, dove ogni giorno si contano deceduti da bollettino di guerra, dove sono emersi alcuni dei danni creati dalla gestione “ciellina” degli ultimi 30 anni della sanità pubblica lombarda.

I messaggi ai volontari del Soccorso: “In trincea ci siete voi e vi diciamo grazie”

Nella bacheca all’esterno della sede di Mandello del pronto intervento tante scritte: “Con la vostra determinazione e generosità date il massimo senza cedere alla paura, allo sconforto e alla stanchezza”
(C.Bott.) La bacheca delle comunicazioni trasformata nelle settimane dell’emergenza coronavirus in un ideale diario su cui in tanti - enti, associazioni e cittadini di ogni età e ceto sociale - aggiungono giorno dopo giorno, ora dopo ora, i loro messaggi e le loro attestazioni di solidarietà nei confronti dei volontari, instancabilmente in prima linea da ormai un mese, senza risparmio di forze e di energie.

Casa di riposo di Mandello. La sfida al Covid-19 tra professionalità, impegno e dedizione

Ad oggi presso la struttura nessun caso di contagio da coronavirus né tra i 100 ospiti né tra il personale regolarmente in servizio
(C.Bott.) Nessun caso di contagio da Covid-19 fino ad oggi alla casa di riposo di Mandello, né tra gli ospiti e neppure tra il personale (in totale un’ottantina di persone a rotazione) regolarmente in servizio anche in questa fase di emergenza. Una notizia sicuramente confortante in una situazione comunque di legittima e comprensibile preoccupazione e proprio per questo costantemente sotto controllo.

giovedì 26 marzo 2020

Nuovo appello da Lierna: “Violare le disposizioni vuol dire solo essere egoisti”

Un nuovo appello da Lierna. Arriva dal sindaco, Silvano Stefanoni, il quale afferma innanzitutto che per quanto riguarda la situazione dei contagi da Covid-19 per Lierna l’ultima nota della prefettura indica ancora un solo contagiato.

Mandello. Il sindaco: “Più che mai indispensabili comprensione e senso di responsabilità”

Il numero delle persone positive al coronavirus in paese è salito a 19 e quattro di queste sono ricoverate in ospedale
“E’ il momento di essere comunità. Ponete in essere tutti i comportamenti utili a preservare la vostra salute ma soprattutto quella degli altri. Cerchiamo di avere rispetto di chi lavora per garantirci i beni di prima necessità, i farmaci, le cure necessarie e ogni servizio essenziale. L’ordinanza emessa va in questa direzione. Ci sono tre medie strutture a Mandello e diverse botteghe: ciò che si ritiene indispensabile e non si trova nelle grandi strutture è facile trovarlo in quelle piccole. Di ciò che non è urgente o necessario possiamo fare a meno. La filiera alimentare sta facendo di tutto per garantire continuità di forniture.  Comprensione e senso di responsabilità”.

Abbadia. Un “filo diretto” telefonico per dialogare con la cittadinanza

Per il pagamento delle pensioni fissati tre turni: venerdì 27 marzo, lunedì 30 e mercoledì 1° aprile
Un servizio telefonico attivo tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, per essere sempre più vicini al cittadino, tanto più in queste settimane di emergenza coronavirus, con l’obbligo per tutti di rimanere nelle proprie case, limitando il più possibile le uscite. Ad attivarlo è stato il Comune di Abbadia Lariana.

Il dottor Missaglia al Tg3: ““Abbiamo già troppi medici dell’ATS lecchese positivi”

Lo specialista mandellese ha ribadito l’importanza di effettuare il tampone al personale sanitario per evitare che gli operatori si ammalino e possano divenire amplificatori del contagio tra i pazienti
Qualche giorno fa il Tg3 aveva trasmesso una sua intervista sugli integratori e sulle fake news in tema di alimenti che potrebbero essere utili contro il coronavirus. Nell’occasione, il dottor Marco Missaglia aveva spiegato l’utilità di alcuni alimenti per la nostra salute e per sostenere il sistema immunitario.

Tassa rifiuti ad Abbadia. Né sanzioni né interessi fino al termine dell’emergenza

A seguito dell’emergenza coronavirus il sindaco di Abbadia Lariana, Roberto Azzoni, ha reso noto che “la scadenza per il pagamento del saldo 2019 della tassa rifiuti resta fissata per il prossimo 16 aprile”.  “Tuttavia - specifica il primo cittadino - alla luce delle misure di sicurezza in atto che limitano gli spostamenti delle persone, qualora non vi fosse la possibilità di effettuare il pagamento tramite i servizi online di home banking, non sarà applicata alcuna sanzione, né interessi, fino al termine dell’emergenza sanitaria”.

Favole in Tv nei giorni dell’emergenza. L’appello di un attore a 100 amici

Giorgio Galimberti scrive: “Vorrei continuare a raccontare storie ai più piccoli ma per farlo devo coprire le spese legate all’ideazione, alla progettazione e alla realizzazione scenica e televisiva”
(C.Bott.) Lui è giocoliere e sputafuoco, trampoliere e clown. Ha ideato progetti ed eventi teatrali e musicali, oltre ad animare varie iniziative programmate da enti, scuole, fondazioni e associazioni. A Mandello il suo nome si lega ad esempio ai laboratori della “Dimensione creativa”, progetto portato avanti alla “Fondazione Ercole Carcano” fin dalla metà degli anni Novanta secondo un itinerario che propone, appunto anno dopo anno, laboratori di arte, teatro e musica durante i quali i bambini sperimentano alcune fondamentali regole del gioco come apprendimento delle varie tecniche artistiche.

mercoledì 25 marzo 2020

La “Carcano” ha un nuovo amministratore delegato, è Alberto De Matthaeis

L’azienda gli ha affidato la guida delle due business unit, che si caratterizzano per la loro integrazione coperta dalle tre unità produttive di Delebio, Mandello e Andalo Valtellino
Alberto De Matthaeis, nuovo amministratore delegato della "Carcano".
“Carcano Antonio Spa”, azienda tra le più rilevanti a livello europeo nel settore della laminazione e trasformazione del foglio di alluminio, annuncia l’ingresso del nuovo amministratore delegato. Si tratta dell’ingegner Alberto De Matthaeis, che approda in “Carcano” dopo un’esperienza nell’ambito della Consulenza industriale e avendo ricoperto posizioni al vertice di numerose aziende del tessuto industriale italiano.

Luigi Gasparini e la grande solitudine: “Vinciamo gli egoismi e rompiamo gli indugi”

Luigi Gasparini
(C.Bott.) A inizio marzo i primi sintomi della malattia e dopo qualche giorno il trasporto in ambulanza al “Mandic” di Merate. Gli esami del caso e, dopo alcune ore, il rientro nella sua abitazione di Brivio con la diagnosi di polmonite batterica e le cure. Dopo alcuni giorni, però, il ricovero all’ospedale di Lecco e ieri il ritorno a casa.

Mandello. “Antonio Carcano”, da lunedì 30 la ripresa parziale dell’attività

L’intesa è stata raggiunta oggi tra l’azienda e le organizzazioni sindacali. Ecco il piano per la ripartenza
Accordo raggiunto alla “Antonio Carcano Spa” per la ripresa graduale delle produzioni a partire da lunedì 30 marzo. Da domani partirà la cassa integrazione, che riguarderà tutti i lavoratori nelle giornate di giovedì e venerdì e proseguirà per tutti quei dipendenti che appunto da lunedì prossimo non dovranno tornare al lavoro.

“Vivere Lierna”: “Aiutiamoci. E tutti, pubblico e privati, facciano la loro parte”

Marco Mauri e Nunzio Marcelli, consiglieri comunali della lista civica “Vivere Lierna”, ci inviano la nota che di seguito pubblichiamo:
In questi giorni abbiamo un obbligo: fare tutto quanto è necessario per evitare di portare il contagio e diffonderlo nella nostra comunità. Dobbiamo attenerci e adottare i comportamenti indicati dalle autorità statali, regionali, prefettizie e comunali.

Un imprenditore scrive ai suoi dipendenti: “Senza di voi mi sento perso…”

E' Romeo Sozzi, fondatore del marchio “Promemoria”. L’azienda valmadrerese è ferma per l’emergenza coronavirus. “Aspetto di incontrarvi al rientro da questo incubo”
L'imprenditore Romeo Sozzi, fondatore del marchio "Promemoria".
di Claudio Bottagisi
“Buongiorno a tutti voi, miei amici, miei collaboratori! Sono Romeo, il vostro “capo” come qualcuno di voi mi chiama. Vi scrivo da casa dove mi sento un po’ in prigione. Mi conoscete abbastanza… senza la mia bottega, senza di voi mi sento perso. Mi mancate molto, mi mancano i vostri sorrisi e anche le vostre celate preoccupazioni. E soprattutto mi manca il vostro lavoro prezioso, la vostra costanza, le vostre mani che hanno portato “Promemoria” all’eccellenza!”.