lunedì 24 dicembre 2018

Gli alpini di Mandello nel ricordo dell’alfiere Nicola Viganò

Donata una nuova sedia a rotelle alla vedova dell’indimenticato socio delle penne nere scompars lo scorso mese di settembre


(C.Bott.) Alla penna nera era molto affezionato e il legame con gli alpini è sempre stato, per lui, particolarmente importante, così come prezioso era il suo apporto quando si trattava di organizzare qualche evento nel segno appunto della penna nera.

Rappresentante per la zona di Lecco dell’Associazione guardie d’onore del Pantheon, che vanta una storia lunga più di 130 anni, Nicola Viganò è “andato avanti” lo scorso fine settembre. Un lutto improvviso e un vuoto non facile da colmare.
Viganò apparteneva al gruppo Alpini di Mandello, dove risiedeva, ed era uno degli alfieri dell’associazione.
Nel suo ricordo le penne nere hanno donato alla vedova, signora Giovanna, una nuova e più funzionale sedia a rotelle.

La semplice quanto significativa cerimonia, presente anche il figlio Luca, si è svolta sabato 22 dicembre presso la sede sociale ed è stata seguita da un graditissimo aperitivo e da una ancor più apprezzata e gustosa cena, con la tradizionale “busecca” incontrastata regina della serata.

Poi lo scambio degli auguri per un sereno Natale e un lieto 2019.


Nessun commento:

Posta un commento