domenica 23 dicembre 2018

Il 29 dicembre tre cori a Dervio per la campagna “Sotto lo stesso cielo”

Presso la palestra comunale “Alfio Bettega” la diciassettesima rassegna corale “Un canto per loro”


(C.Bott.) Lo scorso ottobre era stata presentata a Milano la Campagna “Tende di Avsi 2018-2019” denominata “Sotto lo stesso cielo - Osiamo la solidarietà oltre i confini”.
L’iniziativa, che è sostenuta anche dal nostro ministero del Lavoro e delle politiche sociali, si basa su quattro progetti che coinvolgono cinque Paesi: Siria, Brasile, Burundi, Kenya e Italia.

Uno dei progetti di maggior spicco riguarda gli “Ospedali aperti” in Siria e parte dalla consapevolezza che gli ospedali in guerra sono un servizio fondamentale, una combinazione misteriosa di luce e fango. “Il fango - era stato scritto nell’occasione - è quello lasciato sui pavimenti del pronto soccorso dalle scarpe logore o dai piedi scalzi e anneriti di chi vi entra cercando aiuto. La luce, quella, passa dalle grandi finestre linde: andate in frantumi più volte per le bombe ma poi sempre sostituite. E pulite”.
Costituita nel 1972, l’Avsi è un’organizzazione non profit che realizza progetti di cooperazione allo sviluppo e aiuto umanitario in 31 Paesi grazie a un network di 35 enti e di oltre 700 partner.
Nel segno del progetto Italia-Siria di cui si è detto, il Coro Delphum si fa promotore della diciassettesima rassegna corale “Un canto per loro”.
L’appuntamento - a ingresso gratuito - è per sabato 29 dicembre, con inizio alle ore 21, presso la palestra comunale “Alfio Bettega” di Dervio.

A esibirsi, con lo stesso Coro Delphum (nella foto) diretto dal maestro Gianfranco Algarotti, saranno il “Corollario”, formazione corale a sua volta di Dervio composta da sole voci femminili (a dirigerla saranno Lina Morstabilini e Daniela De Francesco) e il Coro della montagna “Inzino” di Gardone Val Trompia, nel Bresciano, diretto da Narciso Lancelotti.

Nessun commento:

Posta un commento