giovedì 16 maggio 2019

Abbadia Lariana. L’assessore Aiello: “Il mio bilancio del quinquennio”

“Molto è stato fatto e molto altro si poteva fare, ma una cosa è certa: sono stati anni particolarmente intensi”

Mancano soltanto dieci giorni al voto amministrativo del 26 maggio e in attesa del responso delle urne ad Abbadia Lariana la giunta che si appresta a concludere il proprio mandato fa il bilancio del quinquennio trascorso.

A intervenire è in particolare Domenico Aiello, che dal 2014 ad oggi ha ricoperto la carica di assessore ai Lavori pubblici e alla polizia locale.
“Stiamo cercando di chiudere molti lavori già finanziati e appaltati - premette - Non tutto quello che è stato messo in cantiere si riuscirà a terminare e molto sarà lasciato in carico a chi verrà dopo di noi. Si lascerà già finanziato e appaltato un piano di asfaltature che probabilmente verrà attuato nel corso dell’estate alla conclusione dell’intervento di Open fibra, del valore di 160.000 euro, che insieme ai ripristini della ditta responsabile della posa della fibra stessa darà al paese una migliore viabilità e maggiore sicurezza”.
“Oltre a questo intervento - aggiunge Aiello - grazie alle numerose sollecitazioni fatte presso la nostra Provincia è stato concordato un piano di asfaltature che riguarderà molti tratti della strada provinciale 72 che attraversa il nostro paese per un totale di circa 2.100 metri. Questo intervento va ad aggiungersi all’opera di ripristino già realizzata per un tratto sulla carreggiata direzione sud, in centro paese, nel 2016”.
L'assessore Domenico Aiello.
“E’ già stato finanziato e appaltato - osserva sempre l’assessore - il lavoro riguardante la posa delle nuove tubature delle acque chiare e successiva asfaltatura di via Onedo in frazione orbino, per un valore di 40.000 euro. Abbiamo finanziato e appaltato il progetto di un piano antisismico del plesso scolastico di via Castello, con opere per un valore di 40.000 euro, che si concluderà durante la chiusura nel periodo estivo delle scuole. Sono stati reperiti fondi, attraverso un progetto approvato e finanziato dalla Comunità montana, per il completamento del tratto del sentiero del viandante dal ponte sullo Zerbo alla frazione Borbino, per un valore di 45.000 euro”.
E ancora: “Sempre tramite la Comunità montana è stato presentato un progetto, approvato e finanziato, per la messa in sicurezza e la manutenzione della pista agro-silvo-pastorale del valore di 50.000 euro. Oltre a queste opere contiamo di chiudere entro la fine del mandato quelle già avviate. Sempre per restare sul tema della sicurezza stradale, si è ultimata l’installazione dell’attraversamento pedonale ad alta visibilità di fronte al plesso delle scuole medie e si è provveduto a installare il nuovo semaforo a led , on avvisatore acustico per i non vedenti, di fronte al municipio. Sono poi stati collocati tre nuovi dossi (due nella frazione di Linzanico) da anni richiesti”.
“Stanno iniziando i lavori di asfaltatura e sistemazione del parcheggio sotto via all’asilo - osserva sempre Domenico Aiello - e entro fine mese inizieranno i lavori sugli argini del torrente Zerbo del secondo e terzo lotto, che raggiungeranno la foce del fiume in continuazione al primo lotto già completato. Ai Piani Resinelli si stanno ultimando le nuove aree di raccolta differenziata dei rifiuti con casette che sicuramente miglioreranno sia la fruizione sia l’impatto visivo. Oltre a queste opere di un certo impatto, altri piccoli interventi si sono appena conclusi: allargamento del viale di accesso al centro di raccolta (qui è giusto far notare come, grazie all’impegno di un privato, tutta l’area circostante sia cambiata, dando una nuova visione globale e quel decoro che l’area stessa richiedeva da anni), pensiline scuolabus, pannello a messaggi variabili di fronte al municipio, nuove bacheche comunali per gli avvisi, alcuni nuovi giochi nei parchi comunali”.
“Oltre a questi lavori - aggiunge l’assessore nel suo bilancio di fine mandato - mi piace ricordare anche altre opere importanti concluse in questi anni, che rischiano di passare sotto traccia anche se hanno avuto un certo impatto sulla sicurezza, sulla salute pubblica, sul turismo, sul risparmio energetico e sull’ambiente. Mi riferisco alla sostituzione del tetto delle scuole medie, dove ancora erano presenti tracce di eternit, alla sostituzione delle caldaie degli edifici comunali (alcune erano ancora alimentate a gasolio), alla posa di pannelli fotovoltaici e alla sostituzione dei serramenti che hanno portato sia a un risparmio energetico sia a un minor impatto ambientale. Inoltre penso alla sistemazione di una gran parte del sentiero del viandante che, sia dal punto di vista turistico sia da quello della sicurezza per i pedoni che si devono recare a Mandello, è stata un’opera prioritaria. Poi la completa riqualificazione del centro storico di San Rocco, un sistema di videosorveglianza di nuova generazione su tutto il territorio comunale e sugli accessi del paese, che consente di controllare sia il traffico sia il territorio”.
“Insomma - conclude Aiello - cinque anni intensi! Molto è stato fatto e molto altro si poteva fare, ma una cosa è stata fondamentale, ovvero l’aiuto e l’impegno di molte persone: amministratori, dipendenti degli uffici comunali, volontari della Protezione civile, volontari per la manutenzione della pista agro-silvo-pastorale, componenti di tutte le associazioni del territorio, persone e ditte che si sono prese in carico aree verdi del paese e anche le varie ditte fornitrici di servizi, che  hanno reso un prezioso servizio al comune. A tutti loro, da parte mia, un pubblico riconoscimento”.
Infine i ringraziamenti: “Vorrei ringraziare tutti quelli che ho conosciuto e con i quali ho avuto modo di confrontarmi e di collaborare in questi anni: semplici cittadini, sostenitori, volontari delle associazione e amministratori di altri enti, che per me sono stati un momento di crescita personale e professionale. Un particolare ringraziamento va a tutti coloro che hanno creduto in me e che con il loro voto nelle passate elezioni amministrative mi hanno dato la possibilità di portare a termine questa meravigliosa esperienza che è l’amministrazione pubblica del proprio paese. Tra pochi giorni si andrà al voto in un contesto tutto nuovo per Abbadia Lariana, con una sola lista che si presenterà alle elezioni. Ai futuri amministratori un “in bocca al lupo” e l’augurio di buon lavoro, nell’interesse del nostro bel paese”.

Nessun commento:

Posta un commento