giovedì 16 maggio 2019

Mandello. Il Festival della letteratura mette il turbo!


Il Festival della letteratura di Mandello entra più che mai nel vivo e da questa sera ecco in piazza Leonardo da Vinci anche il “Dulac”,  il birrificio artigianale dei giovani mandellesi Alessandro Andreotti e Giulia Bonacina, e “MOB Street food” con i suoi panini gourmet.

Birra, panini e musica faranno da contorno alla serata organizzata dal “Punto giovani” sul tema del viaggio: la presentazione di libri che parlano di paesaggi, natura, popoli e allo stesso tempo di una ricerca di sé attraverso il superamento dei propri limiti.
“Dulac” e “MOB Street food” rimarranno al Festival anche nei prossimi giorni, affiancando tutti gli eventi serali fino al termine dell’evento, previsto per lunedì 20 maggio.
Intenso anche il programma del fine settimana: domani alle 18 l’autrice Lodovica Cima incontrerà in piazza Leonardo da Vinci i bambini delle scuole elementari e, a seguire, vi sarà la presentazione del libro Un’onda di plastica su un tema ecologicamente importante, presentato dall’autrice Raffaella Bullo, freelance, filmmaker e consulente ambientale.
L’incontro si terrà alle 20.45 al teatro comunale “Fabrizio De Andrè”.
Sabato 18 e domenica 19 vi sarà un’alternanza di presentazioni letterarie, spettacoli teatrali e laboratori per i più piccoli. Di rilievo, sabato alle 20.45 l’arrivo di Enrico Galiano, famoso insegnante di una scuola di periferia e creatore della webserie Cose da prof che ha superato 10 milioni di visualizzazioni su Facebook.
Nel 2015 è stato inserito nella lista dei 100 migliori insegnanti d’Italia dal sito Masterprof.it. Si racconta Galiano, originario di Pordenone: “Scrivo ai ragazzi perché ogni volta che li osservo, in classe, a ricreazione, mi viene da urlare al mondo quanta bellezza c’è li dentro, quanta forza, quanto coraggio. Perché il mondo troppo spesso li dipinge per quello che non sono”.
A Mandello presenterà il suo ultimo libro Più forte di ogni addio, uscito il 18 aprile e già in ristampa.
Domenica alle 18 appuntamento con Alice Basso, scrittrice di romanzi, che presenterà in piazza il suo libro Un caso speciale per la Ghostwriter, mentre alle 20.45  il teatro “De Andrè” farà da cornice allo spettacolo teatrale “Siamo fatti di-versi, perché siamo poesia” di Giudo Marangoni.
Si tratta di uno spettacolo comico e leggero, tratto dal libro Anna che sorride alla pioggia, raccontato attraverso musica, immagini e parole dove la sindrome di down di Anna, sua figlia di 4 anni, diventa un semplice pretesto per condividere, con il sorriso, fragilità e diversità che riguardano tutti.
Questi altri sono soltanto alcuni appuntamenti dei prossimi giorni: autori come Gianluca Alzati, Alfredo Chiappori, Simone Cozzi e Daniele Redaelli si alterneranno ad appuntamenti per i più piccoli come lo spettacolo teatrale “Che sorpresa! Ecco il Grufalò”, il laboratorio sperimentale di storia dell’arte, l’appuntamento per genitori ed educatori sugli albi illustrati con Maria Teresa Nardi, i laboratori di Lila yoga e le letture di “Favolare”. 
Nei pomeriggi, sempre in piazza Leonardo da Vinci, sarà presente il mercatino dei libri usati e per tutta la giornata di sabato 18 verrà allestita la mostra “L’arte non ha barriere” realizzata dai ragazzi ospiti della “Nostra famiglia” di Mandello, che interverranno alle 16.30 per illustrare il progetto.

Nessun commento:

Posta un commento