mercoledì 29 maggio 2019

“Carcano” e Liceo artistico sperimentano sul campo l’alternanza scuola-lavoro


“Carcano Antonio Spa”, realtà europea di spicco nel campo della lavorazione e trasformazione dell’alluminio per il packaging flessibile, in collaborazione con il Liceo “Nervi - Ferrari” - Indirizzo artistico di Morbegno ha organizzato l’evento vernissage a chiusura della terza edizione del progetto “Al13 you can art”.
Il rapporto tra azienda e istituto scolastico era nato quasi un anno fa quando la Carcano, nell’ambito del gruppo di lavoro del Thinking friday, aveva lanciato al liceo la sfida di trasformare l’alluminio in un’opera d’arte. Quella sfida era stata colta dalla classe III AF, che aveva incluso all’interno del programma scolastico appunto la lavorazione dell’alluminio in campo artistico scultoreo.
Un percorso di studio del metallo fornito dalla Carcano - affiancato all’elaborazione del tema scelto per questa edizione, ossia “I 5 sensi” - che ha dato modo ai ragazzi di avvicinarsi al mondo del lavoro attraverso l’alternanza scuola-lavoro.
Inoltre durante l’evento finale hanno avuto l’opportunità di presentare le loro opere a una giuria composta dal management aziendale, dalla preside dell’istituto Giuliana Zuccoli, dalla sua “vice” Rita Maxenti e dalla professoressa Cristina Pastorello. Ospite d’eccezione era il direttore generale Cial, Enrico Artigiani.
“La scelta di Artigiani - commenta Giorgio Bertolini, direttore generale della Carcano - è dovuta alla stretta sintonia del Cial con gli obiettivi del progetto “Al13 you can Art”, ossia avvicinare il mondo della produzione dell’alluminio alle scuole, stimolando la creatività degli studenti con l’utilizzo di materiali inusuali quali, appunto, l’alluminio e al tempo stesso mostrare loro la sua riciclabilità al 100% , che in questo specifico caso da scarto di produzione diviene un’opera d’arte”.
In merito al progetto, seguito nel corso dell’anno dai docenti di discipline plastiche Maria Cristina Pastorello e Michele Zurzolo, la preside Giuliana Zuccoli afferma: “Inclusione, condivisione, capacità di integrarsi all’interno di un gruppo, insediandosi nella realtà lavorativa, calandosi in un’esperienza autentica, sono stati i motivi che hanno indotto la scuola ad accettare la proposta della Carcano, grazie alla quale la scuola ha potuto connettersi a un’azienda di tale importanza sul territorio, creando un filo conduttore significativo con l’alternanza scuola-lavoro”.

Nessun commento:

Posta un commento