sabato 25 maggio 2019

“Carcano Antonio”, l’alluminio rinasce e diventa opera d’arte


Un investimento di 20 milioni di euro nel segno dell’innovazione tecnologica e dell’eccellenza industriale. E’ la nuova unità produttiva converting di Andalo Valtellino della “Carcano Antonio Spa”, dedicata alla produzione del packaging per l’industria alimentare e farmaceutica, il terzo polo produttivo dopo gli stabilimenti di Mandello e Delebio.
L’unità produttiva di Andalo, dotata di tecnologie all’avanguardia nel settore, occupa una superficie di 15.000 metri quadrati. La realizzazione del nuovo plant ha richiesto 200.000 ore di lavoro in 15 mesi e rappresenta un investimento che la “Carcano” ha scelto di intraprendere nel 2015 per salvaguardare il livello occupazionale e mantenere il forte legame instaurato da oltre 100 anni con il territorio.
Per mercoledì 29 maggio alle 15.30 la “Carcano Antonio”, in collaborazione con il liceo artistico “Nervi - Ferrari” di Morbegno, propone proprio presso l’unità produttiva di Andalo l’evento di vernissage a chiusura della terza edizione del progetto “Al13 you Can Art”.
Ospite dell’evento sarà il direttore generale del Consorzio nazionale imballaggi alluminio, Enrico Artigiani, il quale farà parte della giuria che premierà simbolicamente l’opera in alluminio più meritevole.
Il progetto, infatti, si propone attraverso il coinvolgimento degli istituti artistici del territorio di creare opere d’arte attraverso l’utilizzo dell’alluminio, che da scarto di produzione rinasce in forma artistica.
Giovani, legame con il territorio ed economia circolare: questi in definitiva gli ingredienti di “Al13 you Can Art”.

Nessun commento:

Posta un commento