venerdì 31 maggio 2019

Mandello. Il team indoor rowing Arcobaleno ospite della Canottieri Retica


(C.Bott.) Di lui, nell’Enciclopedia dello sport si legge: “Alto 1 metro e 86, ha iniziato a praticare il canottaggio a 19 anni alla Moto Guzzi, sotto la guida dell’ex olimpionico e più volte campione d’Europa Giuseppe Moioli. Ha disputato 15 campionati del mondo, aggiudicandosi sette titoli iridati (5 nell’otto, uno nel “due senza” e uno nel “quattro senza”). Tre argenti e un bronzo completano il suo palmarès mondiale. Ha partecipato a tre edizioni dei Giochi olimpici: nel 1988 a Seul, nel “4 senza” Senior (quinto), nel 1996 ad Atlanta nel “4 senza” pesi leggeri (ottavo) e nel 2000 a Sydney ancora nel “4 senza” pesi leggeri (quarto)”.
Lui è Carlo Gaddi, ora allenatore alla Canottieri Retica. Nella giornata di ieri proprio nella bella e ben attrezzata sede della società remiera a Verceia l’ex vogatore mandellese ha accolto il team indoor rowing della sezione Arcobaleno della Polisportiva Mandello.
Oltre a visitare gli impianti, ragazzi e accompagnatori della sezione si sono intrattenuti piacevolmente con gli atleti della Retica impegnati negli allenamenti, per un pomeriggio da ricordare anche per la bella accoglienza ricevuta.

Nessun commento:

Posta un commento