lunedì 27 maggio 2019

Mandello, Scuola di musica “San Lorenzo”. Esami e saggio, poi l’arrivederci al nuovo anno


Fine settimana di chiusura delle attività artistiche e didattiche della Scuola di musica “San Lorenzo” di Mandello.

A presiedere la commissione esaminatrice era quest’anno il maestro Giuseppe Scaioli, il cui nome si lega al Coro Grigna dell’Ana di Lecco e che ha assistito anche al concerto di venerdì sera al teatro di via XXIV Maggio.
Sul palco, in quell’occasione, ha parlato di come sia importante che esistano istituzioni come la Scuola San Lorenzo, “una risorsa per un paese - ha detto - che  consente di divulgare la cultura musicale attraverso l’insegnamento da parte di docenti qualificati”.
Scaioli si è poi complimentato con i bambini del coro dei piccoli, che hanno cantato con il cuore e con il sorriso, e ha aggiunto che “la musica resterà sempre nel loro animo anche se nella vita faranno altre professioni”.
Insomma, musica come educazione della persona e della sua armonia.
Il saggio ha visto l’esibizione degli allievi di flauto, violoncello, pianoforte e canto moderno, oltre che del coro giovanile e del già ricordato coro dei piccoli.
Apprezzate anche le esibizioni di gruppi strumentali di ragazzi che hanno suonato insieme. Non a caso la “San Lorenzo” è una scuola basata didatticamente sul far suonare insieme i ragazzi fin dai primi anni di studio, arrangiando brani appositi per il livello degli stessi alunni.
“Ciò è reso possibile - ha sottolineato Emanuela Milani, direttrice didattica e artistica - dal punto di forza della scuola, ovvero la continuità didattica, rafforzata dal fatto di avere lo stesso team di insegnanti da 20 anni”.
Nella giornata di sabato 25 maggio vi è stata poi la carrellata degli esaminandi. Scaioli ha avuto  parole e consigli per tutti gli alunni e ciò ha reso l’esame ancora più utile per oguno di loro, considerato che il maestro ha dispensato suggerimenti e si è complimentato per i risultati ottenuti.
Il pomeriggio si è concluso con la soddisfazione di tutti, docenti e alunni, oltre che dei genitori, che hanno visto nell’esame la giusta funzione, ossia valorizzare ogni alunno e soprattutto verificare gli obiettivi raggiunti alla fine dell’anno scolastico.
La Scuola di musica “San Lorenzo” si accinge come noto a iniziare il ventesimo anno di attività artistica e didattica. “Tutto questo - osserva Emanuela Milani - è reso possibile dal sostegno del consiglio dell’associazione “Oratorio San Lorenzo” e da don Giuliano Zanotta, vicini alle nostre attività sotto tutti i punti di vista”.
Il prossimo appuntamento della scuola è rappresentato dal concerto straordinario di martedì 28 maggio nella chiesa arcipretale di San Lorenzo (inizio alle 20.45) con il coro e l’orchestra del Liceo musicale di Lecco.
Dal 2 al 5 settembre vi sarà poi la consueta master class con il maestro Paolo Gilardi.

Nessun commento:

Posta un commento