domenica 19 maggio 2019

La ruota idraulica della roggia Valmeria gira. Ed è già un’attrattiva!


(C.Bott.) Poco più di un anno fa la ruota idraulica voluta, progettata e finanziata dall’Archivio comunale della memoria locale di Mandello era stata posizionata lungo la roggia Valmeria, nel giardino situato tra via Dante e via Cesare Battisti.

Con il posizionamento di quella ruota un  altro tassello del museo all’aperto “A piedi lungo la roggia”, studiato a partire dal 2005, andava ad aggiungersi ai numerosi cartelli didattico-turistici già posizionati lungo il percorso.
La roggia è un canale artificiale simbolo da secoli delle attività lavorative e commerciali di Mandello. Ha origine nella forra del fiume Meria, percorre tutto l’abitato e raggiunge il lago.
La prima datazione certa è del 1354 e fino alla prima metà del ’900 era una presenza di vitale importanza per la comunità, perché garantiva l’indispensabile produzione di energia idraulico-meccanica alle attività sviluppatesi lungo il suo corso nei secoli (torchi da olio, mulini da grano, magli, follatoi di lana, concerie, segherie, filatoi e torcitoi da seta).
In attesa dell’inaugurazione del giardino con le autorità pubbliche e gli sponsor, da ieri quella ruota gira, tra l’altro anche con poca acqua, ed è già un’attrattiva per mandellesi, villeggianti e turisti.
Il grazie dell’Archivio della memoria va a tutti i soci che hanno collaborato a questo progetto, con un pensiero riconoscente ad Antonio Agliati e a Emilio Panizza.

Nessun commento:

Posta un commento