martedì 20 agosto 2019

Andrea Panizza e Martino Goretti ai Mondiali di canottaggio in Austria

Giorgia Pelacchi disputerà invece a Patrasso, in Grecia, i “Mediterranean beach games”
Andrea Panizza, campione mondiale in carica con il "quattro di coppia" azzurro.
(C.Bott.) Cresciuti entrambi alla gloriosa scuola remiera della Canottieri Moto Guzzi e ora in forza rispettivamente alle Fiamme gialle e alle Fiamme oro, Andrea Panizza e Martino Goretti sono stati chiamati a far parte della delegazione azzurra che da domenica 25 agosto al 1° settembre parteciperà ai campionati mondiali assoluti, pesi leggeri e pararowing di Linz - Ottensheim, in Austria.

Panizza, classe 1998, gareggerà nel “quattro di coppia” Senior con Filippo Mondelli (Fiamme gialle / Canottieri Moltrasio), Luca Rambaldi (Fiamme gialle) e  Giacomo Gentili (Fiamme gialle / Sc Bissolati), mentre Goretti disputerà il singolo pesi leggeri.
Va detto che sempre sul “quattro di coppia” Andrea Panizza si era aggiudicato il titolo mondiale nel 2018, dopo aver vinto la competizione iridata con il “quattro con” Junior nel 2016 ed essere arrivato terzo con il “quattro di coppia”  Under 23 nel 2017.
Lo scorso anno il mandellese, che vanta anche otto titoli italiani, si era altresì aggiudicato il titolo europeo (pure in quel caso sul “quattro di coppia”) e quest’anno -sempre nella finale della sfida continentale - era giunto secondo, dopo essere stato terzo nel 2017.
Martino Goretti, classe 1985. Per lui in Austria una nuova sfida iridata.
Ad avere disputato già 16 campionati mondiali (e ad averne vinti cinque, l’ultimo dei quali nel 2009 con l’otto pesi leggeri) è invece Martino Goretti, classe 1985, che nel 2016 fu quarto nella finale del “quattro senza” pesi leggeri alle Olimpiadi di Rio.
Nel ricco palmarès di Goretti, in gara anche ai Giochi di Londra del 2012, figurano poi quattro argenti iridati, tre titoli europei e ben 20 titoli nazionali.
Il mondiale austriaco si disputa quest’anno sul campo di gara ricavato da un’ansa del Danubio, già teatro di vari eventi internazionali e di prove di Coppa del mondo, e sarà valido per ottenere i pass olimpici e paralimpici in vista dei Giochi di Tokyo 2020.
Saranno ben 1.200 gli atleti, appartenenti a 80 nazioni, che si incontreranno anche per confermare il risultato dello scorso anno, come appunto il nostro “quattro di coppia”, come detto campione iridato in carica.
Giorgia Pelacchi, classe 1998, portacolori della Canottieri Lario.
Tra coloro i quali difenderanno i colori azzurri nelle regate inserite nel programma del “Mediterranean beach games 2019” in calendario a Patrasso, in Grecia, dal 25 al 31 agosto vi sarà invece Giorgia Pelacchi.
La vogatrice di Abbadia Lariana, classe 1998, portacolori della “Lario” di Como, vincitrice quest'anno del titolo mondiale Under 23 con il "quattro con", gareggerà nel “quattro di coppia” unitamente a Benedetta Faravelli (Carabinieri / Canottieri Esperia), Arianna Bini (Cus Pavia) e Marta Barelli (Moltrasio).
L’edizione di Patrasso arriva a quattro anni di distanza da quella di Pescara del 2015. In quell’occasione il canottaggio italiano vinse complessivamente sette medaglie: tre d’oro e quattro di bronzo.

Nessun commento:

Posta un commento