sabato 31 agosto 2019

Canottaggio pararowing. Bronzo mondiale per la mandellese Lorena Fuina

(C.Bott.) Dopo lo splendido successo di ieri di Martino Goretti, oro nel singolo Pesi leggeri, i Mondiali di canottaggio di Linz - Ottensheim regalano al remo mandellese un altro prestigioso alloro: Lorena Fuina , al timone del “quattro con” pararowing PR3 misto, ha conquistato poco fa la medaglia di bronzo.
Con lei, a comporre l’armo azzurro erano la capovoga Cristina Scazzosi, Alessandro Brancato, Lorenzo Bernard e Greta Elizabeth Muti, che già con il secondo posto ottenuto in semifinale avevano assicurato alla loro barca il “pass” per le Paralimpiadi di Tokyo 2020.
Nella regata decisiva l’armo italiano, quinto ai 1.500 metri alle spalle di un’imprendibile Gran Bretagna, degli Stati Uniti, dell’Australia e della Russia, si è reso protagonista di un’avvincente rimonta e di un fantastico rush finale che ha portato gli azzurri a raggiungere e a superare sia l’equipaggio russo sia quello australiano e a chiudere come detto al terzo posto.
Lorena Fuina, bronzo ai Mondiali di Linz - Ottensheim.
Classe 1984, Lorena Fuina si è avvicinata all’attività agonistica nel ’95 alla Canottieri Moto Guzzi, società dove ha anche allenato. Ha partecipato a ben 35 campionati italiani, vincendone nove e ottenendo sei medaglie d’argento e tre bronzi.
Vanta anche tre partecipazioni ai Mondiali Under 23 (2003, 2005 e 2006).

Nessun commento:

Posta un commento