sabato 24 agosto 2019

Somana in festa per il patrono sant’Abbondio. Benvenuta, raviolata!

Domani alle 10.30 messa solenne presieduta da don Andrea Paiocchi, ordinato sacerdote nel 1964 da monsignor Clemente Gaddi
(C.Bott.) Su il sipario, a Somana, sulla festa patronale di Sant’Abbondio. Ieri sera al campo sportivo della frazione mandellese il primo atto, con il “debutto” della  tradizionale raviolata e un appuntamento musicale con la bella voce di Linda Spandri.
Oggi la festa continua, sempre nel segno della buona cucina e ancora dei ravioli. In serata, a partire dalle 21.30, lo spazio Dj set con musiche selezionate da Gigi Falbo.
Domani, domenica 25 agosto, alle 10.30 messa solenne in chiesa parrocchiale e alle 15 il canto dei Vespri.
Alle 19 tornerà a funzionare il servizio di cucina e bar, attivo (come del resto questa sera) anche in caso di maltempo.
Per quanto riguarda la celebrazione eucaristica di domani mattina a presiederla sarà come da tradizione un sacerdote il cui nome si lega per qualche ragione a quello dell’indimenticato monsignor Clemente Gaddi, classe 1901.
Quest’anno la scelta è caduta su don Andrea Paiocchi. Classe 1940, originario di Vertova, don Andrea venne ordinato sacerdote dal vescovo Gaddi nel maggio 1964. Lui e i suoi compagni di messa furono tra l’altro i primi a essere ordinati sacerdoti appunto dal vescovo nativo di Somana.
Don Andrea fu inizialmente coadiutore a Bariano, poi a Sorisole, quindi a Ponte San Pietro. Parroco a Vercurago dal 1976 all’82, è stato nel decennio successivo direttore dell’Ufficio diocesano per la pastorale sociale, del lavoro e dell’economia e contemporaneamente segretario del Consiglio pastorale diocesano e vicario episcopale per la formazione  e l’educazione del popolo di Dio.
Dall’87 al ’92 presidente della Caritas diocesana, ha guidato anche l’Ufficio per la pastorale della salute, sofferenza e assistenza, prima di essere nominato nel 1991 prevosto di Santa Caterina a Bergamo.
Ad affiancare don Andrea nella celebrazione eucaristica sarà monsignor Tarcisio Ferrari, che fu al fianco di monsignor Gaddi dal gennaio 1964 al 1977, dopo che nel settembre del ‘63 il vescovo Clemente era stato chiamato a guidare la Chiesa di Bergamo.
Nel servizio fotografico di Claudio Bottagisi le immagini della prima serata della festa patronale di Sant’Abbondio a Somana.

Nessun commento:

Posta un commento