domenica 11 agosto 2019

Canottaggio, Mondiali Junior. L’Italia e Mandello si svegliano con tre medaglie


A Tokyo Arianna Passini vince l’argento nel “quattro senza” e il bronzo nell’otto. Bronzo anche per Simone Fasoli nel “quattro senza” maschile
Argento per Arianna Passini e il "quattro senza" femminile ai Mondiali Junior a Tokyo.
di Claudio Bottagisi
Notte di medaglie, quella appena trascorsa, per il canottaggio mandellese. A Tokyo, quando in Italia non erano ancora le 4, Arianna Passini ha vinto un prestigiosissimo argento ai Mondiali Junior con il “quattro senza”.
Con lei in barca Nadine Agyemang-Heard (sua compagna di società alla Canottieri Moltrasio, con la quale Arianna aveva ottenuto la medaglia di bronzo all’Europeo di Essen nel “due senza”), Lucia Rebuffo del Rowing club Genovese e Serena Mossi della Canottieri Lario.
Soltanto un quarto d’ora più tardi il “quattro senza” maschile di Simone Fasoli ha regalato all’Italia e alla Canottieri Moto Guzzi la medaglia di bronzo. Con Fasoli, l’Italia schierava Alessandro Gardino, Emilio Pappalettera (Canottieri Armida) e Giorgio Battigaglia (Tevere Remo).
Simone Fasoli, bronzo con il "quattro senza" maschile.
Quando poi da noi erano le prime luci dell’alba Arianna Passini è tornata a solcare le acque del Sea Forest Waterway per la finale dell’“otto” femminile e ha conquistato il bronzo. A precedere l’armo azzurro la Cina e la Germania, con gli Stati Uniti quarti e la Russia quinta.
Dell’imbarcazione italiana, oltre alla mandellese facevano parte Saffirio, Giuliani, Baudino, Massaria, Rebuffo, Mossi e Agyemang-Heard (Clerici timoniere).
Tornando alla finale del “quattro senza” femminile va detto che l’Italia era stata al comando fino a oltre metà gara. Poi il prepotente ritorno della Cina, che ai 1.500 metri precedeva proprio le “azzurrine” e la Germania, distanziate al traguardo rispettivamente di 3”66 e di 5”29, con la Romania al quarto posto, la Nuova Zelanda al quinto e gli Usa a occupare la sesta piazza.
Due medaglie per Arianna Passini ai Mondiali giapponesi.
Arianna Passini, 18 anni il 12 novembre, terza quest’anno agli Europei di categoria a Essen in Germania, a Tokyo era alla sua seconda esperienza in un Mondiale dopo l’argento conquistato nel 2018 nella Repubblica Ceca con il “quattro senza”.
La finale del “quattro senza” maschile è stata invece dominata dalla Germania, prima fin dai 500 metri. Quinta ai 1.000 metri e quarta ai 1.500 dietro - oltre che all’equipaggio tedesco - anche a Romania e Gran Bretagna, la barca di Fasoli si è resa protagonista di un entusiasmante rush finale che è valso agli “azzurrini” il terzo posto e la medaglia di bronzo alle spalle di Germania e Gran Bretagna ma davanti a Romania, Grecia e Stati Uniti.
Simone Fasoli, 18 anni compiuti lo scorso 17 aprile, vanta anche tre partecipazioni ai campionati europei, con una medaglia di bronzo conquistata nel 2018 sul “due senza”.
Simone Fasoli (Canottieri Moto Guzzi).

Nessun commento:

Posta un commento