domenica 12 maggio 2019

Due anni fa il pellegrinaggio a Santa Maria, in giugno l’ordinazione sacerdotale


Tra quegli studenti della diocesi di Milano anche don Giovanni Calastri, mandellese d’adozione
(C.Bott.) Nel settembre di due anni fa un gruppo di studenti di teologia della diocesi ambrosiana di Milano raggiunse il santuario di Santa Maria, sopra Mandello. Un’escursione  certamente di svago ma anche di preghiera e riflessione.
A guidare il gruppo dei futuri sacerdoti, in quell’occasione, fu Antonio Zucchi, mandellese di Somana.
Il prossimo 8 giugno sarà per quegli ex studenti una data importante. Nel Duomo di Milano saranno infatti ordinati sacerdoti dall’arcivescovo Mario Delpini. Tra loro anche Giovanni Calastri, mandellese d’adozione considerato che una quindicina d’anni fa i suoi genitori Elena e Renzo, giunti sul Lario da Milano, avevano acquistato e ristrutturato una casa in via della Torre a Mandello, nelle immediate vicinanze del lago, per trascorrervi la villeggiatura.
Da allora, soggiornare a Mandello nel periodo estivo è per la famiglia Calastri una piacevole abitudine.
Bastarono tra l’altro pochi soggiorni, a Renzo e appunto a sua moglie e ai suoi due figli, per familiarizzare con gli abitanti della contrada, al punto che ben presto nacque in loro l’idea di riunire ogni estate proprio gli abitanti di via della Torre per una cena cui il primo anno presenziarono una quindicina di persone.
Con l’andar del tempo la cerchia si allargò fino a coinvolgere non soltanto i contradaioli ma anche i residenti in altre zone di Mandello, oltre ad alcuni amici milanesi.
La famiglia Calastri fotografata a Mandello nell'estate 2015.
Creare e “distribuire” amicizia, del resto, fa parte per così dire del Dna della famiglia Calastri, vero esempio per ogni comunità.
Resta da aggiungere che il novello sacerdote don Giovanni celebrerà la sua prima messa a Mandello l’11 agosto.

Nessun commento:

Posta un commento