mercoledì 8 maggio 2019

Bled e Mandello future “gemelle” nel segno del canottaggio


(C.Bott.) Nei giorni scorsi una delegazione di mandellesi si è recata in Slovenia per incontrare i rappresentanti dell’amministrazione comunale e conoscere Bled, cittadina slovena di poco meno di 5.000 abitanti che tanto ha in comune con Mandello.

Conosciuta  per il suo lago di origine glaciale (qui si sono svolte numerose gare internazionali di canottaggio), Bled ospitò nel 1956 il campionato europeo, competizione che vide primeggiare l’equipaggio della Moto Guzzi composto da Giuseppe Moioli, Attilio Cantoni, Giovanni Zucchi e Abbondio Marcelli.
Bled è una località a forte vocazione turistica che, insieme alle bellezze  naturali del vicino parco nazionale del Triglav, propone svariate attività sportive: oltre al canottaggio il nuoto invernale sul suo lago, il biathlon nella vicina Pokliuka, lo sci alpino a Kraniska Gora e il salto con gli sci a Planica, valle delle Alpi Giulie.
Sfruttando l’interesse comune per il canottaggio e le bellezze naturalistiche che accomunano Bled al territorio lariano, il Comitato gemellaggi di Mandello ha deciso di intraprendere questa visita per avviare un proficuo cammino di collaborazione tra i due comuni e le rispettive comunità.
La delegazione era composta dal sindaco Riccardo Fasoli, dal presidente del Comitato gemellaggi, Osvaldo Castagna, e da due rappresentanti della Canottieri Moto Guzzi: il consigliere Aurora Caligiuri e Marco Zonno, allenatore della società remiera.
Accompagnati dal sindaco di Bled, Janez Fajfar, i mandellesi hanno visitato il castello, il palazzo comunale e le principali strutture pubbliche, tra cui il nuovissimo polo per l’infanzia (0-6 anni) e il centro remiero nazionale sloveno di cui è responsabile il  pluricampione olimpico Iztok Cop.
Durante la trasferta in terra slovena sono state poste le basi per un percorso congiunto proprio nell’ambito del canottaggio. E’ stata manifestata la reciproca volontà di creare momenti di condivisione e collaborazione, partendo da scambi sportivo-culturali per vogatrici e vogatori di età compresa tra i 14 e i 18 anni.
A quello dei giorni scorsi seguiranno pertanto altri incontri. In particolare il Comitato gemellaggi spera  di poter presto avere ospiti a Mandello il sindaco di Bled e il già ricordato campione Cop, così da contraccambiare la calorosissima accoglienza e gettare le basi per un futuro gemellaggio.

Nessun commento:

Posta un commento