mercoledì 6 marzo 2019

Salviamo il pianeta. Con “Scrittori di classe” e Wwf i ragazzi raccontano la sostenibilità

La quinta A della scuola primaria "Enrico Toti" di Lecco-Maggianico è una delle due classi vincitrici del concorso
La quinta edizione del concorso letterario di Conad “Scrittori di classe”, realizzata con la consulenza scientifica del Wwf, ha coinvolto 25.170 classi delle scuole elementari e medie. Più di 6 mila i racconti pubblicati, che hanno per protagonista Geronimo Stilton e lo vedono impegnato nella difesa dell’ambiente.

Ora parte la seconda fase dell’iniziativa: le storie degli otto finalisti sono diventate libri di una collana, distribuiti nei punti vendita Conad dal 18 marzo.
L’obiettivo è ambizioso: contribuire a salvare il pianeta attraverso la scrittura. Ma Conad sa che, insieme, si può raggiungere qualsiasi traguardo e ha lanciato la sfida ai ragazzini delle elementari e delle medie appunto con il concorso di scrittura creativa “Scrittori di classe”.
Giunta alla quinta edizione, la competizione letteraria ha come testimonial d’eccezione Geronimo Stilton, il topo giornalista più amato dai bambini di tutto il mondo.
Dagli otto racconti vincitori sono nati otto libri, che sono stati realizzati da Edizioni Piemme e saranno distribuiti nei punti vendita Conad dal 18 marzo.
Il tema della sostenibilità ha fatto breccia nel cuore dei giovani studenti: le classi iscritte all’edizione 2018-19 di “Scrittori di classe” sono state 25.170 (il 14,6 per cento in più rispetto al 2017), per un totale di circa 550mila bambini e ragazzi tra i 6 e i 14 anni che si sono messi alla prova inviando migliaia di storie.
Ben 6.527 sono state quelle completate e pubblicate sul sito di “Scrittori di classe”. Avventure dove Geronimo e i suoi amici sono alle prese con spiagge da pulire, risorse energetiche da non sprecare, specie animali da proteggere, foreste da tutelare.
Conad ha aperto ora la seconda fase del progetto con un evento organizzato nel territorio della riserva naturale “Bosco Wwf di Vanzago”, area protetta gestita dall’associazione, a cui hanno partecipato, coordinati dalla conduttrice televisiva Tessa Gelisio, il direttore generale di Conad Francesco Avanzini, il direttore generale del Wwf Gaetano Benedetto e la scrittrice e creatrice di Geronimo Stilton Elisabetta Dami.
Tra il pubblico, con i loro insegnanti, c’erano anche gli alunni di due delle classi vincitrici del concorso: la 3.a U della Scuola primaria A. Corsini Verica di Pavullo nel Frignano, e la 5.a A della Primaria “Enrico Toti” di Lecco-Maggianico.
Elisabetta Dami
“Oggi abbiamo il dovere di educare le nuove generazioni ai valori della sostenibilità e dell’ecologia. Attraverso la scrittura e la lettura i giovani possono fare propri questi principi, e prendere consapevolezza del ruolo che possono assumere per rendere il mondo più pulito. E’ per questo che, dopo aver puntato sull’educazione alimentare e lo sport, Conad ha dedicato la quinta edizione di “Scrittori di classe” all’ambiente, avvalendosi della preziosa collaborazione del Wwf”, dichiara Francesco Avanzini, direttore generale di Conad.
La connessione tra la natura e la scuola è un elemento fondamentale per costruire un nuovo atteggiamento nei confronti della natura e delle specie viventi: imparare a descrivere la bellezza che ci circonda, la sua fragilità e l’importanza di tutelarla, così come avete avuto modo di fare tutti voi, è un tassello fondamentale nella formazione di quelli che saranno i cittadini di domani.
“Le nuove generazioni sono fondamentali per affrontare le grandi emergenze ambientali del pianeta, a cominciare dai cambiamenti climatici, contro cui migliaia di studenti in tantissime città si stanno mobilitando. Noi siamo con loro e con la loro voglia di contare per svegliare i governi che continuano a comportarsi come se i cambiamenti climatici non fossero una emergenza da affrontare oggi”, afferma dal canto suo il direttore generale del Wwf Italia, Gaetano Benedetto.
Ed Elisabetta Dami, consigliera nazionale del Wwf e autrice letteraria conosciuta in tutto il mondo per Geronimo Stilton, spiega: “Dobbiamo rivolgerci proprio a loro, ai più piccoli, per formare i nuovi cittadini del mondo: futuri individui responsabili, che amino la natura lontana e vicina. Che siano affascinati dagli ambienti naturali di tutto il mondo e capiscano l’importanza di proteggere le tigri, affinché non si estinguano, ma che si impegnino anche per tenere pulito il parco sotto casa e raccogliere le bottiglie di plastica sulla spiaggia durante le vacanze estive. Dobbiamo raccontare ai ragazzi, con amore, ciò che sentiamo nel cuore: noi apparteniamo alla natura per questo è logico rispettarla, è normale difenderla, è naturale amarla”.
A partire al 18 marzo, nei punti vendita Conad saranno distribuiti gli 8 libri della collana “Scrittori di classe - Salviamo il pianeta”, contenenti gli 8 racconti di Geronimo Stilton ispirati alle storie vincitrici del concorso, le rubriche sull’ambiente curate dal Wwf, giochi educational, quiz e curiosità.
Quest’anno, inoltre, i giovani lettori potranno scaricare la app “Scrittori di classe” e godersi i contenuti speciali: casual game, quiz e fondi per i selfie con Geronimo.
Non è peraltro la sola iniziativa che vede impegnata l’insegna della distribuzione organizzata per la formazione e l’istruzione dei più giovani. “Scrittori di classe” è parte di un progetto più ampio - Insieme per la scuola - nato nel 2012 con lo scopo di dotare gli istituti scolastici di materiali didattici e attrezzature informatiche.
Grazie a questo progetto Conad ha donato fino ad oggi 141.667 materiali e dispositivi tra lavagne magnetiche, pc, notebook, webcam e stampanti, per un valore di 25 milioni di euro.
“Scrittori di classe”, inoltre, si accompagna quest’anno a un progetto di tutela ambientale. Grazie al supporto di Conad saranno realizzate all’interno di dieci Oasi Wwf altrettante aree dedicate alla salvaguardia delle api selvatiche. Le aree saranno caratterizzate dalla presenza di bee-hotel, nidi artificiali per gli insetti selvatici, accanto alle quali sorgeranno fasce nettarifere costituite da diverse varietà di piante fiorite per l’alimentazione delle api
Infine una cartellonistica dedicata spiegherà ai visitatori la funzione degli insetti impollinatori, la loro fragilità e le caratteristiche dell’intervento di conservazione.

Nessun commento:

Posta un commento