sabato 30 marzo 2019

Abbadia. Preghiere e riflessioni nella suggestiva via Crucis di Linzanico


(C.Bott.) Attimi di autentica suggestione e intensi momenti di preghiera, uniti al giusto spazio occupato dalle riflessioni comunitarie e personali. Il tutto favorito da una bella e tiepida serata primaverile, dal silenzio dei vicoli della frazione e della vicina campagna.

Ieri sera, per iniziativa della parrocchia di Abbadia Lariana, via Crucis per le strade di Linzanico. Le varie stazioni si trovavano presso le piccole cappelle con le effigi della Madonna e del Sacro Cuore, oltre che in un’abitazione privata dove si presume soggiornassero d’estate alcune suore del monastero di Barzio.
La via Crucis si è conclusa nella bella chiesa della frazione dedicata all’Annunciazione, la cui ricorrenza liturgica è stata celebrata lo scorso 25 marzo.
Venerdì prossimo, 5 aprile, l’appuntamento con la via Crucis sarà a Crebbio, con ritrovo alle 20.30 nella chiesa parrocchiale di Sant’Antonio.
Ci aiuteranno i mosaici delle cappellette raffiguranti la passione di Gesù - osserva il parroco, don Vittorio Bianchi - a comprendere meglio quanto Cristo ha liberamente compiuto per manifestare il suo incondizionato amore per noi e per salvarci”.
“Con tale pratica - aggiunge il sacerdote - la Chiesa conserva memoria viva delle parole e degli avvenimenti degli ultimi giorni terreni del Signore. Memoria affettuosa, se pur dolorosa, del tratto che Gesù percorse dal monte degli Ulivi al Calvario. Dobbiamo comprendere che dietro ogni episodio accaduto durante quel cammino si cela un mistero di grazia e vi è un gesto di amore per noi”.

Nessun commento:

Posta un commento