giovedì 11 luglio 2019

"Vivere Lierna": "La nostra opposizione? Intransigente e costruttiva"


Da Marco Mauri e Nunzio Marcelli, consiglieri comunali di minoranza della lista civica “Vivere Lierna”, riceviamo e pubblichiamo:
Soddisfatti per le iniziative proposte da “Vivere Lierna” che trovano il consenso e l’interesse della lista “civica” della Lega, leggendo il tanto “dire e fare, scrivere e telefonare”, così come riportato da più parti, si potrebbe pensare che sono più le cose elencate dopo un solo mese dalle elezioni rispetto a quanto hanno fatto l’ex sindaco Edoardo Zucchi con il vicesindaco Silvano Stefanoni negli ultimi 5 anni.
Si evidenzia però quanto segue:
1) Una parte dell’organizzazione dell’ufficio tecnico, degli accordi sindacali e la delibera di Giunta Zucchi/Stefanoni nel maggio 2019 (a pochi giorni dalle elezioni) viene riscritta nel mese di giugno (non ancora resa pubblica) e il decreto sindacale dello Zucchi fatto il 20 maggio (6 giorni prima delle elezioni) viene revocato da Stefanoni il 21 giugno.
2) La grande “opera turistica” di Riva bianca che ha incuriosito tutti (piattaforma per uno spogliatoio) fatta realizzare da Zucchi/Stefanoni è stata fatta demolire da Stefanoni/Zucchi.
3) La gestione “un po’ strana” dell’accesso al pontile del battello, condivisa per tanto tempo da Zucchi/Stefanoni, ora è stata ”rivisitata” (positivamente) da Stefanoni/Zucchi e la gara negoziata per l’assunzione temporanea del pontilista, indetta giovedì 27 giugno con data ultima per la presentazione delle offerte per domenica 30 giugno, ha visto l’assegnazione alla cooperativa che già conosciamo per un importo di 9.991,80 euro.
4) La Bau bau beach improvvisata (con una ordinanza sbagliata nel testo e una parte di riva ancora impraticabile, piena di sterpi e rovi e di tubi emergenti) in Riva bianca, è frequentata da pochissimi “bau bau” ma da tanti bagnanti con bambini al seguito.
5) L’architetto consulente esterno per tanti anni sostenuto da Zucchi/Stefanoni non viene “rinnovato” e si incarica il geometra Area 4 per fare il tutto. Il segretario comunale lascia il posto al quinto segretario in 5 anni e il responsabile del servizio di P.L. (il sindaco) autorizza (così parrebbe) “simpatizzanti del partito della Lega” a circolare in paese a bordo della vettura della Polizia locale.
6) Dopo un temporale estivo, 5 notti al buio dell’intera Riva bianca, 4 notti al buio nella parte alta e in alcune frazioni del paese ma restiamo fiduciosi e in attesa che il progetto Lumen, attivato nel 2016 grazie a Mandello e Abbadia, venga finalmente realizzato.
7) Oltre ai ”giardinetti” nelle vicinanze dei binari del treno e l’intervento “celere” di personale comunale anche i bagni aperti al pubblico presso la stazione ferroviaria, realizzati dalle Ferrovie oltre un anno fa, sono stati attivati solo in parte (un solo bagno e l’unisex regna sovrano).
8) Restando in attesa delle 24 telecamere annunciate da Stefanoni, si spendono 1.268,80 euro per “progettare” la sostituzione delle uniche telecamere installate 13 anni or sono lungo il viale del municipio e delle scuole, mentre i ladruncoli non aspettano e fanno il giro del paese, in via Ducale, dalle parti di Grumo e in questi giorni anche presso le nostre scuole (e le telecamere funzionavano?).
9) Siamo curiosi di vedere le “modifiche” al progetto per la piazza IV Novembre e restiamo ansiosi per i lavori di Sornico (e Mugiasco forse nel 2020) sollecitati a più riprese, considerati i progetti predisposti nel 2008 e lasciati nel cassetto per 10 anni.
10) Complimenti ai docenti e agli alunni delle nostre scuole che grazie alle loro capacità e al loro impegno hanno vinto un importante concorso che consentirà di rinnovare l’aula LIM e la strumentazione informatica a disposizione della primaria e della secondaria di Lierna.
Forse il sindaco Stefanoni, ansioso di visibilità sui giornali “provinciali”, o il partito delle tasse e dei balzelli, pensano di fare cassa e “vendere o di svendere ai pochi “l’argenteria”, patrimonio di tutti (spiagge demaniali in carico al Comune di Lierna), invece di provvedere a far pagare il giusto a chi è stato “miracolato” per anni dagli stessi che continuano a chiedere soldi ai liernesi (ad esempio addizionale Irpef), ai turisti e ai villeggianti, nonostante il ricco bottino dell’avanzo d’amministrazione, troveranno come nel 2010 chi dirà la sua in consiglio comunale e da altre parti, ricordando al gruppo “civico” della Lega (che rappresenta, in consiglio comunale, il 26% degli elettori liernesi e il 40% dei votanti) quanto ha affermato Stefanoni in merito al ruolo della minoranza consiliare di “Vivere Lierna” e se le parole hanno un senso e un peso sarà nostro dovere ricambiare il suo “pensiero” con un’opposizione dura, intransigente e costruttiva nell’interesse di tutti, oltre al 60% dei votanti che non ha scelto la lista “civica” della Lega.
Marco Mauri e Nunzio Marcelli (lista civica “Vivere Lierna”)

Nessun commento:

Posta un commento