giovedì 1 agosto 2019

“Caro Francesco, il tuo ricordo vivrà in me e in noi per sempre”


Michelino Peluso ricorda commosso l’amico scomparso a Mandello lo scorso mese di maggio
Francesco Rocca, morto a Mandello lo scorso mese di maggio.
Un ricordo commosso e riconoscente di Francesco Rocca, scomparso a Mandello lo scorso 14 maggio all’età di 88 anni (avrebbe compiuto gli 89 il 22 luglio). Un ricordo per non dimenticare una persona che per lui ha rappresentato un riferimento e alla quale ha voluto bene. A scriverlo è Michelino Peluso.
Francesco Rocca, marito di Concetta Angilletti scomparsa nel luglio del 2016, ci ha lasciato. E anche se non è più fisicamente con noi, ci è (e ci sarà) sempre vicino.
L’amicizia è un grande dono della vita e i suoi ricordi vivranno in eterno.
Di lui e di sua moglie Concetta io personalmente ho un bellissimo ricordo. Il nostro arrivo dal Brasile, sul finire degli anni Sessanta, e la sua preziosissima disponibilità… La voglia di aiutare gli altri, come puoi dimenticare una persona così?
Parlare di Francesco e di sua moglie vorrebbe dire dedicare loro un intero racconto (e poi non basterebbe ancora).
Lui è stato un amico che ci ha visto crescere, cadere e che ci ha aiutato a rialzarci. Sempre. Ecco perché è parte di noi.
Caro Francesco, eri (e per me resterai) una persona da prendere di esempio per la tua bontà. Non ti dimenticheremo mai e ti faremo vivere sempre nel cammino della nostra stessa esistenza. Sì, perché tutti devono e dovranno sapere quanto sei stato importante per noi.
Grazie, Francesco!
Michelino

Nessun commento:

Posta un commento