lunedì 18 febbraio 2019

Mandello. Al via due progetti per gli alunni delle scuole dell’infanzia


“All’interno del piano per il diritto allo studio 2018-2019 del Comune di Mandello sono stati previsti e finanziati progetti dedicati agli alunni delle scuole dell’infanzia che si sono convenzionate e che quindi hanno rapporti diretti con l’assessorato all’Istruzione. In collaborazione con il corpo docenti sono stati organizzati due progetti, ritenuti stimolanti e importanti per lo sviluppo dei bambini”. A parlarne è il sindaco, Riccardo Fasoli, che presenta appunto i due progetti in questione.

“LETTERE CANTATE”
Si tratta di un progetto attuato in collaborazione con l’associazione “La Nostra famiglia” e dedicato agli alunni dell’ultimo anno. Obiettivo primario è favorire l’apprendimento dei pre-requisiti necessari per l’inserimento nella scuola primaria, effettuando contestualmente un riconoscimento precoce di eventuali difficoltà o disturbi del linguaggio e dell’apprendimento.
L’iniziativa nasce dalla volontà di proseguire il percorso avviato lo scorso anno con il progetto “Le competenze linguistiche dei bambini in età prescolare” rivolto alle insegnanti, con l’obiettivo di fornire loro elementi per supportare le sviluppo linguistico dei bambini.
Il progetto è iniziato lunedì 18 febbraio e i laboratori, seguiti da una logopedista della “Nostra famiglia”, saranno articolati in 8 incontri per ogni scuola..
“E’ un progetto ambizioso e di prospettiva - osserva il sindaco Fasoli - L’individuazione di alcune problematiche in questa età può far sì che le possibilità di soluzione o di miglioramento siano maggiori rispetto all’intervento in età scolare”.
“Le difficoltà o i disturbi del linguaggio o dell’apprendimento - aggiunge - sono diventati, negli ultimi anni, un problema importante e di grande impatto economico per le famiglie e per il piano di diritto allo studio finanziato dal Comune. Anticipare e risolvere le problematiche potrà  migliorare la vita dei nostri piccoli e liberare risorse da destinare ad altri progetti educativi. E’ una grande scommessa”.
“UN PIANETA CHE SUONA”
Si tratta di un progetto musicale rivolto a tutti i bambini, svolto in collaborazione con la Scuola di musica comunale Project Rock School, le cui basi sono state tracciate lo scorso anno e che ora diventa una vera e propria offerta formativa con un corso di 11 lezioni, ciascuna di due ore.
Il corso vuole unire il tema della musica a quello del riciclo: verrà realizzato il laboratorio “Ecomusiclab”, durante il quale verranno costruiti strumenti con materiali da riciclo.
Obiettivo di questa attività è quindi sia di offrire ai bambini elementi di avvicinamento al mondo della musica sia di mettere in risalto l’importanza della raccolta differenziata come gesto di amore verso il nostro pianeta.
Le lezioni partiranno il 4 marzo e verranno svolte all’interno di ogni scuola.
“Musica e ambiente, due temi importanti - evidenzia sempre il primo cittadino - Il primo per la crescita dei nostri piccoli e lo sviluppo delle loro capacità, il secondo per amore della Terra e per farli crescere sin da piccoli come buoni cittadini”.

Nessun commento:

Posta un commento