giovedì 14 febbraio 2019

Mandello. “Nel mare ci sono i coccodrilli”, alunni e adulti a teatro con “Fuoriclasse”


(C.Bott.) L’associazione “Fuoriclasse” di Mandello organizza uno spettacolo teatrale dal titolo Nel mare ci sono i coccodrilli, tratto dall’omonimo libro di Fabio Geda, per lunedì 18 febbraio - e in replica martedì 19 - al cineteatro comunale “Fabrizio De Andrè” (inizio tutte e due le sere alle 20.30, 2 euro l’ingresso a pagamento per la cittadinanza).

Il monologo, messo in scena da Christian Di Domenico, racconta la storia vera di Enaiatollah Akbari, un ragazzo afgano che a soli 10 anni si trova costretto a fuggire dalla guerra e - dopo un difficilissimo viaggio tra Pakistan, Iran, Turchia e Grecia - trova la serenità in Italia.
Una sola sedia in scena basta per raccontare il travaglio e il peregrinare di un bambino, costretto a barattare la propria innocenza in cambio della sopravvivenza, senza però mai vendere la propria onestà. Nel viaggio diventa un uomo, portando sempre in tasca le parole di suo padre le promesse fatte a sua madre.
Per il terzo anno consecitivo “Fuoriclasse”, associazione di genitori e sostenitori dell’Ics “Alessandro Volta” di Mandello, offre dunque ai ragazzi delle medie e delle classi quinte della scuola primaria un momento di approfondimento su una lettura affrontata a scuola con le insegnanti di italiano.
Considerata la grande affluenza di pubblico degli anni scorsi, per il 2019 si è deciso di… raddoppiare, proponendo lo spettacolo appunto per due sere consecutive.
“Fuoriclasse” è nata nel 2015 a supporto dei quattro plessi dell’istituto: le scuole elementari e medie di Mandello e Abbadia Lariana.
“In questi anni - spiegano i responsabili dell’associazione - siamo riusciti, grazie ai tanti eventi organizzati (lotterie, tornei di burraco, mercatino dei libri usati), non solo ad acquistare materiale sportivo e informatico per i nostri ragazzi ma soprattutto a collaborare con il gruppo docenti per individuare progetti scolastici che necessitavano di un cofinanziamento o di un’integrazione, così come a creare appuntamenti per i ragazzi a integrazione dei programmi svolti in classe, come è il caso dello spettacolo del 18 e 19 febbraio o degli incontri con gli autori nell’ambito della rassegna Leggermente organizzata da Confcommercio Lecco”.
“In particolare questi appuntamenti extra-scolastici - aggiungono - dimostrano come la sinergia scuola-famiglia, nel rispetto dei reciproci ruoli e responsabilità educative, non soltanto è possibile, ma può essere un valore aggiunto per gli alunni del nostro istituto”.
Nel mare ci sono i coccodrilli - concludono - non è soltanto uno spettacolo teatrale: è un incontro, una stretta di mano tra noi è la nostra umanità”.

Nessun commento:

Posta un commento