martedì 19 febbraio 2019

Un tuffo nell’umanità. Incontro a Mandello sull’accoglienza dei migranti


(C.Bott.) “Ci sentiamo responsabili di questo esercito di poveri, vittime di guerre e fame, di deserti e torture. E’ la storia sofferta di uomini e donne e bambini che, mentre impedisce di chiudere frontiere e alzare barriere, ci chiede di osare la solidarietà, la giustizia e la pace… Rispetto a quanto accade non intendiamo né volgere lo sguardo altrove né far nostre parole sprezzanti e atteggiamenti aggressivi. Non possiamo lasciare che inquietudini e paure condizionino le nostre scelte, determino le nostre risposte, alimentino un clima di diffidenza e disprezzo, di rabbia e rifiuto”.

E ancora: “Avvertiamo in maniera inequivocabile che la via per salvare la nostra stessa umanità dalla volgarità e dall’imbarbarimento passa dall’impegno a custodire la vita. Ogni vita. A partire da quella più esposta, umiliata e calpestata”.
Padre Angelo Cupini
Così scriveva, alcuni mesi fa, padre Angelo Cupini sul tema dei migranti. Venerdì 1° marzo il responsabile della Comunità di via Gaggio, tra i fondatori del Coordinamento nazionale comunità di accoglienza e da una vita al fianco dei giovani in condizioni di disagio, tornerà a far sentire la sua voce in un incontro che si terrà a Mandello.
L’appuntamento, organizzato da “Casa Comune per Mandello democratica”, si terrà al cineteatro comunale “Fabrizio De Andrè” con inizio alle ore 21.
Don Giusto Della Valle
“Un tuffo nell’umanità - Esperienze positive di accoglienza” è il tema della serata, che oltre a padre Angelo Cupini vedrà l’intervento di don Giusto Della Valle, il parroco di Rebbio storicamente in prima fila sul fronte dell’accoglienza dei migranti e dell’aiuto agli ultimi, il sindaco di Abbadia Lariana Cristina Bartesaghi e l’avvocato Mirko Mazzali, consigliere delegato alle periferie del Comune di Milano.

Nessun commento:

Posta un commento