domenica 20 gennaio 2019

Cani, mucche, capre e agnellini. Crebbio benedice gli animali

(C.Bott.) Anche quest’anno a Crebbio ha vinto la tradizione, che vuole che ogni anno la frazione di Abbadia Lariana celebri la ricorrenza di Sant’Antonio con una serie di eventi nel segno della gastronomia e della buona musica, della preghiera e della riflessione. In definitiva, appunto della tradizione.

Ha vinto la tradizione e hanno certamente vinto anche loro, i volontari che hanno fatto un gran lavoro di squadra per far sì che le attese di coloro i quali avevano scelto di salire a Crebbio non andassero minimamente deluse. E così, puntualmente, è stato.
Significativa, tra gli eventi proposti, la benedizione degli animali nel pomeriggio di oggi, domenica 20 gennaio. A impartirla il parroco di Abbadia, don Vittorio Bianchi, sul piazzale antistante la chiesa dedicata appunto a Sant’Antonio, dove erano stati portati cani di ogni taglia e di ogni razza, mucche, capre, due teneri e ammiratissimi agnellini e un coniglio nano.
Ben riuscito, subito dopo, anche l’incanto dei canestri. Stasera ultimo atto della festa all’insegna della buona cucina, ancora con la polenta oncia nel ruolo di incontrastata protagonista.

Nessun commento:

Posta un commento