martedì 29 gennaio 2019

Mandello. Il 3 febbraio la IWO e i ragazzi del Gruppo teatro di San Lorenzo


Domenica prossima 3 febbraio, con inizio alle ore 16, appuntamento al teatro di via XXIV Maggio a Mandello con la sesta stagione artistica 2018-2019 della Scuola di musica “San Lorenzo”. In scena la Insubria Wind Orchestra diretta dal maestro Angelo Sormani, che con i ragazzi del Gruppo teatro dell’Oratorio San Lorenzo e per la regìa di Matteo Valtorta rappresenteranno I musicanti di Brema, una favola dei fratelli Grimm.

Sul palco saliranno Eleonora Berenato, Alessia Bassi, Lara Airoldi, Pietro Gallandra, Silvia Angione, Anna Bassi, Alessandro Zucchi, Rebecca Berenato e Giacomo Redaelli.
I musicanti di Brema è una fiaba suggestiva e fantasiosa. Ambientata in un paese del Nord della Germania, descrive le avventure di quattro animali - un asino, un cane, un gatto e un gallo - che, per necessità di sopravvivenza, decidono di scappare di casa e intraprendere insieme un viaggio verso la cittadina di Brema. Il carattere di ogni animale, il valore simbolico, il modo di essere e di rapportarsi agli altri, mostra come la fiaba sia un supporto indispensabile per accedere al mondo interiore, capace di affrontare i problemi e risolverli.
L’orchestra è la “colonna sonora” dello spettacolo e la protagonista, insieme al narratore e ai personaggi che raccontano la trama della fiaba: si crea così quel gioco magico e unico che lega intimamente gli aspetti narrativi, espressivi e comunicativi del concerto.
La Insubria Wind Orchestra si propone come veicolo culturale e di riferimento nella realtà musicale del territorio, creando uno sbocco formativo per studenti e per giovani musicisti e vuole creare una rete di collaborazioni con compositori, musicisti, strutture e associazioni musicali, fondazioni, appassionati del repertorio bandistico e dell’orchestra di fiati al fine di promuovere momenti di sensibile crescita musicale quali concerti, concorsi di esecuzione e di composizione, stage, seminari, master class e convegni.

Nessun commento:

Posta un commento