sabato 19 gennaio 2019

Festa di Sant’Antonio, a Crebbio vince la tradizione. E stasera concerto


Alle ore 21 elevazione musicale con il Coro Aldeia, domani pomeriggio la benedizione degli animali

di Claudio Bottagisi 
Giovedì 17 gennaio a Crebbio si è alzato il sipario sulla festa di Sant’Antonio, che nella serata di ieri è entrata più che mai nel vivo.

La frazione di Abbadia Lariana “celebra” come ogni anno il patrono e mobilita un bel numero di volontari, che si danno un gran da fare mettendo a disposizione tempo ed energie. Il risultato, eccellente, è come sempre sotto gli occhi di tutti, per la legittima soddisfazione dei promotori della festa e, di riflesso, anche per chi vi si dedica con così ammirevole impegno.
Fino a ieri (e il copione si rinnoverà pure questa sera) a dominare la scena è stata la cucina, con la polenta oncia come da tradizione incontrastata “regina”, ma proprio da questa sera entrano in scena anche gli appuntamenti musicali e religiosi, fino alla benedizione degli animali di domenica pomeriggio.
Innanzitutto sabato alle 21, in chiesa parrocchiale, elevazione musicale con il Coro Aldeia di Castello Brianza diretto da Emanuela Milani.
Domenica 20, alle 11, messa in ricordo di don Mario Conconi, scomparso nel 2017, parroco a Crebbio per 45 anni. Quindi nuovamente spazio alla cucina e ai piatti tipici, prima dei Vespri delle 14.30, seguiti dalla benedizione degli animali sul sagrato della chiesa e dall’incanto dei canestri.
In serata ultimo appuntamento con la cucina. Per prenotare la polenta oncia d’asporto telefonare al 346-36.76.298.
Va ricordato che l’organizzazione della festa di Sant’Antonio è affidata alla parrocchia e al Gruppo sostenitore della scuola dell’infanzia di Crebbio.

Nessun commento:

Posta un commento