mercoledì 9 gennaio 2019

Il calendario 2019 della Gilardoni. Radiografie di modellini, colori e fantasia


(C.Bott.) Nel 2018 la scelta era caduta sui fiori, radiografati e colorati fino a creare un delicato “effetto acquarello”. Quelle stesse radiografie erano poi state sovrapposte a sottili motivi geometrici ispirati all’art déco, fenomeno riguardante le arti decorative e visive (oltre all’architettura e alla moda) che interessò in Europa il periodo compreso tra il secondo e il terzo decennio del ventesimo secolo, mentre in America e in particolare negli Stati Uniti si prolungò fino al 1940.

La composizione delle immagini, con giochi di bande positive e negative, rivelava sia la grazia dei fiori sia le leggere trasparenze rese possibili dai raggi X.
Il calendario dello scorso anno della Gilardoni Spa, azienda mandellese leader a livello internazionale nel campo delle strumentazioni radiologiche per la medicina, delle apparecchiature per i controlli di sicurezza e antiterrorismo e per i controlli non distruttivi in vari settori dell’industria, si distingueva insomma per originalità e raffinatezza.
A crearlo erano stati Silvia Taccani e Gregg Baker, che lavorano negli States come équipe di design. Non a caso Silvia Taccani nel corso degli anni ha realizzato opere basate sulla fotografia che hanno ottenuto importanti riconoscimenti, oltre ad avere esposto negli Usa in gallerie e musei a livello internazionale.
Suoi lavori editoriali sono stati pubblicati su vari periodici, senza dimenticare il bachelor of fine arts ottenuto dalla Rhode Island school of design.
Dal canto suo Gregg Baker ha visto le sue opere di fotografia e pittura esposte in numerose gallerie di New York. Baker ha inoltre lavorato per importanti clienti pubblicitari e per diversi periodici. Ha ricevuto un bachelor of fine arts in pittura e litografia dalla Virginia Commonwealth University a Richmond (Virginia) e un master of fine arts dalla School of visual arts di New York.
Insieme, Silvia Taccani e Gregg Baker hanno “firmato” anche il calendario 2019 della Gilardoni, prendendo come soggetto la complessa rete di trasporti che sostiene l’economia globale e in cui la stessa azienda lariana svolge un ruolo fondamentale assicurandone, con i propri prodotti, la sicurezza e la protezione.
Radiografie di modellini di treni, autocarri, navi, trattori, motociclette, aerei e automobili sono viste in trasparenza e sovrapposte in maniera allegra e giocosa a sfondi colorati, vivaci e dinamici.
Insomma un altro bel calendario, per “raccontare” i dodici mesi del nuovo anno appena iniziato e da conservare una volta che sul 2019 sarà calato il sipario.

Nessun commento:

Posta un commento