giovedì 24 gennaio 2019

Mandello. “Che tristezza quella donna ottantenne con gli occhi lucidi!”


Da Aldo Gallo, Beppe Iovino e Flavio Angeli, attivisti del Movimento 5 Stelle di Mandello, riceviamo e pubblichiamo:

Trovarsi di fronte una signora ottantenne con gli occhi lucidi, quasi disperata, vittima della solita burocrazia, non ti fa star bene.
Vorremmo avere davanti a noi quei burocrati che hanno deciso che tutti i pagamenti dovuti per le visite ambulatoriali devono essere effettuati esclusivamente con carta di credito.
Oggi, giovedì 24 gennaio, al poliambulatorio di Mandello l’ennesima vittima, una povera donna che è andata via disperata perché impossibilitata a fissare una visita specialistica.
Le stesse impiegate addette alla prenotazione sembravano sconfortate, impotenti e tutto ciò grazie a qualche politico, o per meglio dire burocrate, che vive con la testa in qualche altro Paese dove si è già stati educati da anni a far uso della moneta elettronica.
L’ennesima angheria nei confronti dei più deboli, quasi fosse un piacere rendere la vita difficile a chi meriterebbe il contrario.
Facciamo appello ai media locali affinché il problema giunga sul tavolo di chi ha preso questa scelta scellerata e non si rende conto che sta provocando disagi nei confronti dei cittadini più deboli.
Noi vogliano una burocrazia moderna e efficace, che tenga conto delle esigenze di tutti.
Gli attivisti 5 Stelle Aldo Gallo, Beppe Iovino e Flavio Angeli

Nessun commento:

Posta un commento