lunedì 1 luglio 2019

Paolo Ferrara a Fulvio Manzoni: “Quell’assunzione era opportuna?”


Paolo Ferrara, capogruppo di "Uniti per Varenna".

Nuovo botta e risposta, a Varenna, sulla gestione dell’Ufficio turistico. Questa volta a intervenire è Paolo Ferrara, capogruppo di minoranza di “Uniti per Varenna”. Di seguito, il testo della sua nota:
“Ho letto con discreta sorpresa e curiosità la breve nota a firma Fulvio Manzoni, il quale difende l’operato dell’amministrazione comunale in carica e giudica irricevibili le critiche mosse da “Uniti per Varenna”.

Avevo già espresso nella opportuna sede - il consiglio della Pro Varenna appunto, dove siedono due rappresentanti delle due liste in Comune, uno di minoranza e uno di maggioranza - le mie forti perplessità circa quanto oltre descritto. Alla fine di una vivace discussione, tutti hanno ben inteso il senso di quanto avevo espresso.

Anche Manzoni sembrava dopo un po’ aver capito (pur avendo in prima battuta spiegato che con il nuovo statuto, in fase di preparazione, i consiglieri comunali sarebbero stati esclusi dall’organo che regola la Pro loco), tanto che a fine seduta era venuto a stringermi la mano.

Cosa trovo non opportuno? Il Comune ha in essere con la Pro Varenna da anni una convenzione per la gestione dell’accoglienza turistica. Valore? Circa 40.000 euro l’anno, di cui il 90 per cento serve a coprire le spese di gestione del locale Ufficio turistico.

I due consiglieri comunali di diritto in Pro loco devono certamente vigilare sul buon impiego di tali cospicui fondi: può piacere o meno, ma è così.

Ed eccoci al punto: è opportuno che venga assunto per gestire l’Ufficio turistico un parente  “molto” stretto proprio del rappresentante di maggioranza in seno alla Pro loco medesima? Mi sono limitato a esprimere i miei forti dubbi e ho suggerito  che probabilmente sarebbe stato più che opportuno che la maggioranza cambiasse il proprio rappresentante in Pro Varenna.

Discussione tra l’altro civile, quella sera, anche con il collega di maggioranza, presente con me alla riunione e con il quale ci siamo confrontati pure nei giorni a seguire.  E, al termine dell’incontro, chi era presente ben aveva compreso e condiviso.

Quindi, detto ciò,  saluto cordialmente Fulvio Manzoni e gli auguro una buona stagione alla guida della Pro Varenna. Lì potrà dare il meglio in quello che da anni sa far bene (e tutti glielo riconoscono), ossia il  volontario della benemerita Pro loco”.

Paolo Ferrara

Nessun commento:

Posta un commento