venerdì 15 maggio 2020

Annullato il raduno internazionale Guzzi del 10, 11 e 12 luglio a Morterone

Guzzisti davanti al cancello rosso della Casa dell'Aquila lo scorso 1° gennaio.
Il suo destino, come quello di ogni evento pubblico in calendario da qui ai prossimi mesi, appariva purtroppo segnato e nelle ultime ore è arrivata la conferma. Il raduno internazionale Guzzi che quest’anno si sarebbe dovuto tenere nei giorni 10, 11 e 12 luglio nella tradizionale sede di Morterone è stato annullato.
La decisione è stata comunicata dagli organizzatori del Moto Guzzi Club Mandello, che avevano predisposto per l’occasione una “tre giorni” di grande festa, con buona birra, ottimo cibo, musica e, naturalmente, nel segno della passione per la motocicletta e, nello specifico, per la Guzzi.
Il raduno prevedeva il patrocinio del Comune di Morterone e della Pro loco. Nessuno però, in sede di organizzazione della manifestazione, poteva prevedere la pandemia e l’emergenza sanitaria che ne è scaturita.
"Ci dispiace - dicono  i responsabili del Moto Guzzi Club Mandello - anche perché, in concomitanza con il ventennale di fondazione del nostro club, quello di luglio sarebbe stato un appuntamento ancora più bello rispetto agli anni scorsi. Ma dobbiamo prendere atto che non ci sono le condizioni per proporre quell'evento in sicurezza e forse neppure con lo spirito giusto per far festa".
"E' vero, la voglia di rivedersi è grande - aggiugono - così come quella di divertirsi e di stare in compagnia, ma la decisione di annullare il raduno va nel segno, torniamo a ripeterlo, della sicurezza e del rispetto nei confronti dei nostri soci e di tutti gli amici soliti raggiungere Morterone".
"Teniamo alla nostra salute e a quella di tutti i motociclisti - concludono - anche perché ci consideriamo una grande famiglia e siamo certi che avremo modo di rifarci".
E’ il caso di ricordare che da alcuni anni, in occasione di ogni Capodanno, il Moto Guzzi Club Mandello dà appuntamento a tutti gli appassionati davanti al mitico cancello rosso della Casa dell’Aquila per un brindisi e un aperitivo benaugurante. Così era stato anche lo scorso 1° gennaio, con una quarantina di motociclisti ritrovatisi appunto all’esterno della Guzzi.

8 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Mi, dispiace molto non poter partecipare e prendere un po' di ossigeno e aria fresca ciao

    RispondiElimina
  3. Peccato per me sarebbe stato il primo spero che presto se ne possa fare un altro!

    RispondiElimina
  4. Speriamo per Settembre a MANDELLO 😢

    RispondiElimina
  5. Maledetto virus era una bellissima tre giorni Riccardo guzzista al 100%

    RispondiElimina
  6. Pazienza.purtroppo,
    L'ultimo raduno che ho fatto a Mandello ero con un mio amico che il covit se l'e'portato via.

    RispondiElimina