mercoledì 27 maggio 2020

Piattaforme digitali e didattica a distanza. La prima A di Abbadia suona “Verrà il tempo”

(C.Bott.) Una scelta analoga era stata fatta con gli alunni di prima C dell’Istituto comprensivo “Alessandro Volta” di Mandello, ripresi in un video di un paio di minuti intenti a eseguire al pianoforte e al flauto dolce il brano Verrà il tempo. Ragazze e ragazzi avevano ricevuto la partitura e le istruzioni per affrontare lo studio del brano stesso, oltre alla registrazione per poter procedere al montaggio del filmato.
Quello stesso progetto, nato dal proposito di trovare qualcosa di stimolante per il periodo in cui alunni e docenti si sono visti costretti a svolgere attività didattica a distanza in conseguenza dell’emergenza coronavirus, è stato attuato anche con i ragazzi della classe I A del plesso di Abbadia Lariana del “Volta”. A guidarli, anche in questo caso, il docente di musica Alessandro Milesi.
“Dopo un inizio di anno scolastico caratterizzato dal giusto entusiasmo, indispensabile per fare qualcosa di importante - spiega il docente - gli alunni si sono trovati improvvisamente e in modo certamente inatteso a dover gestire lo studio dello strumento in sostanziale autonomia, potendo contare esclusivamente sulle spiegazioni effettuate tramite piattaforme digitali”.
“Ciò nonostante tutti hanno lavorato con impegno - aggiunge Milesi - e il risultato che ne è scaturito è il frutto di un efficace lavoro. Occorre del resto tener conto del fatto che per loro non è stato semplice registrare. La felicità che si leggeva nei loro commenti una volta ultimato il filmato è stata così la ricompensa più bella”.
La citazione è allora doverosa, per gli alunni di prima A di Abbadia: Alessandro Aiello, Martina Alippi, Claudia Arrigoni, Andrea Bottazzi, Martina Brighenti, Leonardo Catalano, Michele Conti, Lucrezia Corti, Aisha Craxi, Federico Dell’Oro, Cristiano Elia, Pietro Gaddi, Agata Gambato, Cristian Merigo, Amelia Mesagna, Jacopo Nicoletta, Arianna Redaelli, Luca Stropeni, Diego Vincitorio, Alex Vitali.

Nessun commento:

Posta un commento