sabato 9 maggio 2020

Politica lariana in lutto. E’ morto il senatore Luciano Forni

Classe 1935, maestro elementare, era stato parlamentare della Democrazia cristiana e aveva ricoperto vari incarichi istituzionali
Luciano Forni in una foto del 2009. Accanto a lui, la moglie Anna.
La politica lariana è in lutto. All’ospedale “Sant’Anna” di San Fermo della Battaglia è morto questa mattina il senatore Luciano Forni. Maestro elementare e direttore didattico, era originario di Asso, dov’era nato nel 1935.
Aveva militato a lungo nelle file della Democrazia cristiana, ricoprendo anche la carica di segretario provinciale del partito.
Numerosi gli incarichi istituzionali da lui ricoperti. Tra gli altri quelli di consigliere comunale a Como per più mandati, di assessore a Palazzo Cernezzi e alla Provincia di Como. Ha inoltre guidato l’Assl del capoluogo lariano.
Il 6 ottobre 1976 divenne deputato della VII legislatura della Repubblica, dopo essere stato eletto il 30 giugno a Como nelle liste dello Scudocrociato.
Alla Camera dei deputati fece parte della Commissione sanità e firmò la legge della riforma sanitaria del 1978, che è ancora alla base del sistema sanitario italiano.
Dopo il termine del mandato nel 1979, venne eletto senatore nell’VIII legislatura della Repubblica, sempre con la Democrazia cristiana. Nel 1979 è stato vicepresidente della Commissione sanità del Senato.
E’ stato inoltre componente della commissione d’inchiesta sul rapimento dell’onorevole Aldo Moro e sul terrorismo dal 1981 al 1983. Sempre dal 1981 al 1983 è stato componente della Commissione antimafia.
Dopo lo scioglimento della Democrazia cristiana, datato 1994, aveva collaborato alla fondazione del Partito popolare italiano e successivamente di Democrazia è libertà - La Margherita.

Nessun commento:

Posta un commento