martedì 19 maggio 2020

Menù delivery al “Mamma Ciccia” di Mandello firmato dallo chef Stefano Callegaro

Prenotazioni entro domani a mezzogiorno. Silvia Nessi: “Il lavoro di questi mesi ci ha dato un grande aiuto non soltanto economico ma anche psicologico. Non abbiamo avuto il tempo di abbatterci”
Stefano Callegaro, vincitore dell'edizione 2015 di "MasterChef Italia".
(C.Bott.) Fin dai primi giorni dell’emergenza coronavirus “Mamma Ciccia” ha assicurato ai propri clienti il servizio di delivery, portando nelle case dei mandellesi (e non solo) i piatti normalmente proposti al café-bistrot di Mandello e spingendo anche numerosi commercianti di diverse tipologie a offrire un servizio analogo sul territorio. Era nato così “Mandello a domicilio”, proprio con l’intento di “fare gruppo” e di assicurare alla popolazione un servizio e un sostegno adeguati.
Fondamentale, per far sì che quel progetto potesse concretizzarsi, era stato il ruolo di Silvia Nessi, vicepresidente della Federazione italiana pubblici esercizi di Lecco e titolare proprio del “Mamma Ciccia”. “In momenti come questi - aveva scritto ai commercianti mandellesi in sede di presentazione dell’iniziativa - non esiste la concorrenza. Esiste semplicemente la “rete” che può renderci più forti”.
E’ arrivato poi il 4 maggio e tutte le attività di ristorazione sono state aperte anche al take-away. All’ormai classico delivery “Mamma Ciccia” ha affiancato l’attività di asporto. E da ieri, lunedì 18 maggio, negozi, bar, ristoranti, pasticcerie e altri esercizi hanno ripreso la loro attività. “Molti clienti hanno però ancora voglia di farsi coccolare facendosi portare a casa una cena pronta - dice Silvia Nessi - e allora, anche per far sì che le persone non si dimentichino dei corsi di cucina che “Mamma Ciccia Cooking Academy” organizza ormai da anni, abbiamo pensato di unire le due cose e di organizzare un delivery “firmato” e realizzato da Stefano Callegaro, vincitore dell’edizione 2015 di MasterChef Italia, il talent show culinario in onda su Sky Uno”.
Stefano Callegaro con Silvia Nessi.
“Ispirato dalla bellezza del nostro lago in questo periodo di “rinascita” - aggiunge - Stefano ha risposto con entusiasmo al nostro invito, proponendoci un menù molto gustoso che ha voluto denominare, non a caso, “Primavera al lago”. Così venerdì prossimo, 22 maggio, Callegaro sarà nella nostra cucina e preparerà per noi particolarissimi piatti”.
Il “percorso”, va detto, è in effetti completo, partendo dall’antipasto per arrivare al dolce e nel menù si potranno ritrovare il sapore del nostro lago e della meravigliosa primavera che sta accompagnando queste nostre settimane.
Il menù sarà consegnato gratuitamente nelle abitazioni della provincia di Lecco e la confezione conterrà anche facili istruzioni per servire i piatti e una dedica autografa del noto chef. Le prenotazioni si ricevono entro le ore 12 di mercoledì 20 al 371-33.89.845.
“Con l’occasione - dice sempre Silvia Nessi - vorrei ringraziare tutti i nostri clienti vecchi e nuovi che ci hanno consentito di continuare, seppur parzialmente, la nostra attività di ristorazione. Il lavoro di questi due mesi ci ha dato un grande aiuto non soltanto economico ma anche psicologico. Non abbiamo avuto il tempo di abbatterci e di subire passivamente questo periodo di grave difficoltà, che anzi ci ha dato un’ulteriore spinta con rinnovate idee e nuovi stimoli. I tanti sorrisi che abbiamo ricevuto e che abbiamo ricambiato dietro le mascherine sono stati il nostro sostegno”.

Nessun commento:

Posta un commento