martedì 26 maggio 2020

Viaggi e turismo. Il sito di “Earth cultura e natura” tra i cinque migliori al mondo

Il titolare Bruno Gaddi: “Un’emozione unica e uno stimolo a fare sempre meglio. Ci siamo sentiti portavoce di un prodotto italiano che emerge a livello internazionale”
Bruno Gaddi, titolare di "Earth cultura e natura".
Il sito www.earthviaggi.it ha conquistato un posto tra i cinque migliori al mondo della categoria “viaggi e turismo” ai Webby awards, premio organizzato dalla International Academy of digital arts and sciences e riconosciuto a livello internazionale quale l’Oscar del web, che lo scorso 19 maggio ha proclamato i vincitori.
Il processo di selezione, iniziato lo scorso febbraio e seguito da una giuria composta da critici, esperti della comunicazione e personaggi dello spettacolo come l’attore e produttore cinematografico Kevin Spacey, ha valutato migliaia di progetti provenienti da tutto il mondo per le categorie siti web, pubblicità interattiva, film e video.
Il sito di “Earth cultura e natura”, sviluppato dalla digital agency comasca Vergani&Gasco, ha inoltre ricevuto la speciale menzione “Crafted with Code" dedicata a quei progetti che si sono distinti per le qualità tecniche e a cui viene dedicato un approfondimento con intervista.
Il portale di “Earth cultura e natura”, completamente rinnovato nella grafica e nei contenuti soltanto qualche mese fa, racconta popoli e mondi lontani, produce cultura e coinvolge e diverte l’utente in un’esperienza unica nel suo genere.
Non un semplice catalogo di viaggi, ma un racconto della visione e dell’esperienza e la trasmissione dei valori che caratterizzano "Earth" da più di trent’anni: amore per il viaggio, rispetto per i luoghi, le persone e le culture che vi si incontrano.
La nuova piattaforma, straordinario risultato di oltre due anni e mezzo di intenso lavoro, confronto e ricerca, vuole emozionare e ispirare grazie a suggestioni che prendono forma attraverso immagini, video e curiosità, dando la possibilità all’utente di viaggiare anche dalla poltrona di casa, regalando un perfetto esempio di cosa voglia dire viaggiare con “Earth Viaggi”.
L’obiettivo primario del nuovo portale è trasmettere la filosofia dell’operatore lecchese (tailor made, qualità, affidabilità, sicurezza, conoscenza, relazioni, idee e punti di vista innovativi), agevolando e supportando ulteriormente il lavoro degli agenti di viaggio, cuore pulsante di un settore turistico purtroppo particolarmente colpito da questa emergenza sanitaria.
“Arrivare agli Webby awards di New York è un’emozione unica - afferma Bruno Gaddi, titolare di “Earth cultura e natura” - Vedere il proprio sito in nomination con realtà di grandissimo rilievo come il Moma Museum, il Getty Museum, la Nike, la Condè Nast o l’Ente del turismo colombiano è un enorme stimolo a fare sempre meglio. Già soltanto aver raggiunto questo traguardo è un onore inestimabile e, in più, ricevere una menzione speciale da “Crafted with Code” insieme ai migliori siti del mondo aggiunge prestigio ed è motivo di grande soddisfazione”.
“Ci siamo sentiti portavoce di un prodotto italiano nel mondo - aggiunge Gaddi - che migliaia di persone hanno voluto supportare con il loro voto”.
Le mete su cui l’operatore sta puntando per la ripartenza sono quelle che prevedono il binomio cultura-sicurezza come l’Himalaya, il deserto dell’Oman, il Nord Europa e, ci si augura presto, anche il Sud America. Insomma quei Paesi che presentano meravigliosi monumenti a cielo aperto immersi nella natura, che consentono di vivere quindi lo spirito della destinazione evitando assembramenti e garantendo la sicurezza del viaggiatore.
“La sostenibilità e l’affidabilità, dopo tutto, sono condizioni e allo stesso tempo benefici che il viaggiare riscontra con un operatore che privilegia i viaggi su misura, la qualità e non la quantità - conclude Bruno Gaddi - Nulla sarebbe stato possibile per “Earth Viaggi” senza i 30 anni di appassionata esplorazione del nostro magnifico pianeta, entrando in relazione con i nostri consolidati partner sparsi in tutte le destinazioni del mondo in cui operiamo, con i quali manteniamo salde le ragioni e le motivazioni del “perché viaggiamo”. E’ immensa la nostra gratitudine per tutti loro”.

Nessun commento:

Posta un commento