domenica 10 maggio 2020

Il sindaco di Como: “Luciano Forni e quel suo stile signorile e garbato”

Mario Landriscina ricorda l’ex senatore democristiano scomparso ieri mattina. La Cgil: “Una persona impagabile”
L'ex senatore Luciano Forni, scomparso ieri mattina.
“A nome dell’intera città gli sono sinceramente riconoscente per i contributi concreti che, con uno stile signorile e sempre garbato ma al contempo puntuale e deciso, ha tributato sia al livello nazionale sia a quello locale. Una persona con una cultura politica d’altri tempi, ma che ha sempre messo a disposizione la sua esperienza per il bene comune”.
Così Mario Landriscina, sindaco di Como, ricorda Luciano Forni, morto ieri mattina all’ospedale “Sant’Anna”. “A lungo impegnato nell’attività pubblica, dal ruolo di consigliere comunale e di assessore della nostra città fino agli incarichi prima di deputato alla Camera poi di senatore della Repubblica - aggiunge il primo cittadino del capoluogo lariano - è stato firmatario della riforma sanitaria del 1978, membro della Commissione sanità del Senato, della Commissione d’inchiesta sul rapimento del presidente della Dc Aldo Moro, della Commissione sul terrorismo e della Commissione antimafia”.
Anche la Cgil di Como ha espresso il proprio cordoglio per la morte di Luciano Forni. “Una persona impagabile - si legge in una nota - per l’attenzione verso il territorio e il suo impegno, professionale e politico, nella scuola. Una vita spesa in difesa dei valori repubblicani delle nostre istituzioni, quali ad esempio la memoria e la Resistenza”.

Nessun commento:

Posta un commento