lunedì 11 maggio 2020

Il gruppo “Solleva” apre un conto corrente: “Aiuteremo chi è povero e bisognoso”


L’associazione culturale Solleva Aps, a seguito di suggerimenti e segnalazioni e con la disponibilità di volontari, soci e lavoratori dell’associazione stessa e della cooperativa sociale omonima, ha aperto oggi un conto corrente fundraising, a gestione gratuita, presso Banca Intesa di Lecco (ex Banca Prossima), a cui va il ringraziamento del gruppo per la disponibilità.
Su questo conto corrente confluiranno le elargizioni liberali, detraibili in sede di dichiarazione dei redditi, di istituzioni, società private, amici e cittadini comuni.
“Il denaro raccolto - spiega Luigi Gasparini a nome dell’associazione culturale Solleva e della Cooperativa sociale da lui presieduta - verrà utilizzato esclusivamente, in modo rigoroso e trasparente, per aiutare concretamente persone povere e bisognose, anche a seguito dell’emergenza sanitaria in atto. La distribuzione del denaro verrà coordinata da un comitato di garanzia, che comprende figure di primo piano sul fronte dell’impegno sociale”.
Hanno già assicurato la loro disponibilità don Marco Tenderini coordinatore della Caritas decanale di Lecco e cappellano del carcere di Pescarenico, impegnato da sempre in attività missionarie, e don Giancarlo Cereda, presidente onorario della cooperativa Solleva, fondatore dell’associazione “La Strada” e delle comunità terapeutiche e educative ad essa collegate.
L’IBAN del conto fundraising, intestato all’Associazione culturale Solleva Aps, è
IT40H0306909606100000172397.
Il gruppo Solleva opera nei settori della promozione sociale e culturale e si prefigge di promuovere la solidarietà, organizzando iniziative rivolte a persone svantaggiate o appartenenti a classi sociali protette. Offre ospitalità a persone svantaggiate, oltre a opportunità di lavoro.

Nessun commento:

Posta un commento