sabato 9 maggio 2020

Varenna chiama, l’Associazione nazionale carabinieri di Calolzio risponde

I volontari garantiranno anche quest’anno il loro aiuto in occasione di eventi e per i servizi di ordine pubblico e viabilità
L’Associazione nazionale carabinieri sezione “M.O.V.M.” di Calolziocorte garantirà anche quest’anno il proprio aiuto a Varenna in occasione di eventi e per il servizio di ordine pubblico e viabilità.
I volontari saranno chiamati a prestare assistenza durante manifestazioni di carattere culturale e ricreativo promosse o patrocinate dall’amministrazione comunale, in occasione di gravi incidenti o calamità naturali e nella disciplina del traffico.
“L’Amministrazione è lieta di collaborare nuovamente con l’Associazione carabinieri - spiega il sindaco, Mauro Manzoni - Questi volontari hanno svolto un eccellente  lavoro in paese negli scorsi anni e i risultati si sono visti, con una viabilità ordinata e sotto controllo. Quest’anno sarà una stagione particolare a causa dell’emergenza coronavirus. Il loro prezioso contributo, dunque, sarà ancora più necessario”.
L’attività dei volontari non può essere retribuita in alcun modo, perciò il Comune di Varenna erogherà all’associazione di Calolziocorte un contributo di 3.000 euro a parziale copertura delle spese necessarie allo svolgimento delle attività di pubblica utilità, in particolar modo riferite all’acquisto di vestiario, attrezzature e accessori, oltre che alla manutenzione dei veicoli utilizzati per le attività previste.

Nessun commento:

Posta un commento