venerdì 12 aprile 2019

Abbadia e il voto. Ecco la “squadra” del candidato sindaco Roberto Azzoni


di Claudio Bottagisi 
Uno schieramento con un nome che è di per sé un programma. Anzi, un progetto. Parte infatti dalla lista civica “Progetto Abbadia” il cammino di Abbadia Lariana verso il voto amministrativo.

Il gruppo, con ogni probabilità l’unico a presentarsi agli elettori il prossimo 26 maggio, è stato ufficializzato nella serata di ieri. “Già il nome stesso della lista - ha esordito il candidato sindaco, Roberto Azzoni - sta a significare il nostro intento di fare qualcosa di concreto e di significativo per il paese. Di questi tempi c’è molta disaffezione verso la politica in generale, ma vi è anche l’esigenza di trovare persone disposte a mettersi al servizio della propria comunità. Noi siamo partiti da questa considerazione per dar vita alla nostra compagine. Ne fanno parte un buon numero di giovani perché vogliamo portare freschezza, entusiasmo e nuove idee. Chi poi ha più esperienza ci darà un grosso aiuto”.
Il candidato sindaco Roberto Azzoni.
Con il candidato sindaco, a scendere in campo sono sei uomini e altrettante donne. “Vogliamo lavorare insieme per il bene di Abbadia e dei suoi cittadini”, ha ribadito Azzoni, il quale ha poi presentato gli obiettivi strategici della sua “squadra”. Innanzitutto una maggior cura del paese e più sicurezza in tema di viabilità, a partire dagli attraversamenti pedonali. “Poi grande attenzione per i nostri parchi a iniziare da quello intitolato a Ulisse Guzzi - ha tenuto a sottolineare - così come abbiamo e avremo particolarmente a cuore i temi legati all’ambiente, con i riflessi che i flussi turistici avranno inevitabilmente proprio sui problemi ambientali”.
Nell’agenda di “Progetto Abbadia” ci sono poi la pista ciclabile (“dobbiamo tenere alta l’attenzione su quest’opera e non abbassare la guardia, continuando a sollecitare l’Anas”), il sentiero del viandante e la viabilità interna, senza trascurare i Piani Resinelli.
Poi una sollecitazione ai cittadini di Abbadia. “Il 26 maggio è importante andare a votare - ha raccomandato Azzoni - per far sentire la propria voce in cabina elettorale e per allontanare lo spettro dell’astensionismo. Non c’è mai stata, se così effettivamente sarà, una sola lista in corsa ad Abbadia per le elezioni comunali, ma questa eventualità non ci spaventa”.
Quindi via alla presentazione della “squadra”. A far parte di Progetto Abbadia” sono Irene Azzoni, Luca Baldin, il sindaco uscente Cristina Bartesaghi, Elisa Cirillo, Carlo Donato, Paola Elia, Roberto Gandin, Daniela Menetti, Mattia Micheli, Pietro Radaelli, Aurora Radogna e Gianluca Rusconi.
Di seguito i profili di tutti i candidati.
Roberto Sergio Azzoni - 30 anni, laureato in Scienze Naturali, ha conseguito il dottorato in Scienze della terra. Attualmente è ricercatore al Dipartimento di Scienze ambientali dell’Università Statale di Milano e si occupa di ghiacciai e cambiamenti climatici. Ha tante passioni ma la meteorologia è quella più nota, avendo dato vita ad Abbadiameteo. E’ consigliere comunale uscente.
Irene Azzoni
Irene Azzoni - Nata e cresciuta ad Abbadia, ha frequentato l’Istituto professionale agrario a indirizzo florovivaistico, diplomandosi come agrotecnico. La sua passione per le piante e la natura l’ha portata ad aprire un’attività per la coltivazione e la vendita diretta di piante e fiori, oltre a occuparsi dell’uliveto per la produzione di olio extravergine d’oliva. Inoltre, in collaborazione con i suoi familiari, gestisce l’agriturismo Fulèt. I temi a lei più cari sono l’ambiente, il turismo e la ricettività.
Luca Baldin
Luca Baldin - 31 anni, è impiegato commerciale presso un’azienda metalmeccanica della provincia. Residente ad Abbadia da due anni, fa parte della Pro loco. Ha deciso di candidarsi perché innamorato del territorio in cui abita e perché ritiene che il nuovo gruppo abbia il giusto mix tra gioventù ed esperienza per  far emergere il potenziale inespresso del paese.
Cristina Bartesaghi
Cristina Bartesaghi - Nata a Lecco nel 1963, insegnante elementare, conclude quest’anno il doppio mandato da sindaco, dopo un’esperienza da consigliere e da assessore all’Istruzione e ai servizi sociali. Ha accettato la proposta di far parte della nuova lista civica con l’unico scopo di mettersi ancora una volta a servizio della comunità. La sostiene il desiderio di poter essere utile a tramandare l’esperienza amministrativa maturata, mettendosi a confronto con persone anche più giovani, che portano nuove idee, energia e motivazione.
Elisa Cirillo
Elisa Cirillo - 28 anni, vive da sempre ad Abbadia Lariana.  Ha studiato architettura e subito dopo aver conseguito il diploma di laurea magistrale ha prestato servizio civile presso il Civico museo setificio Monti. Attualmente lavora presso un ufficio tecnico. I suoi studi, questa realtà e le persone che ne fanno parte l’hanno resa consapevole di quanto sia importante preservare e valorizzare i tesori del paese.
“Mi sono voluta mettere in gioco - dice - per poter far parte attivamente della vita del paese e nello specifico per proseguire il lavoro per la valorizzazione dell’antico setificio. Spero quindi di poter dare un contributo per portare avanti il lavoro fatto finora e cercare di valorizzare ciò che ancora è rimasto nascosto”.
Carlo Donato
Carlo Donato - Diplomato in ragioneria, proviene dal mondo associativo, che frequenta da più di 20 anni. E’ presidente della Pro loco di Abbadia da tre mandati e ha lavorato come impiegato per più 40 anni alla Moto Guzzi, dove ha fatto parte del consiglio di fabbrica.
“Vorrei portare a questo progetto - spiega - l’esperienza maturata in questi anni con il mondo delle associazioni. Mi piace pensare a questa avventura come a qualcosa che possa dimostrare come sia fattibile un lavoro in sinergia che porti alla valorizzazione di un paese di 3.000 persone”.
Paola Elia
Paola Elia - Nata a Lecco l’ 8 agosto 1993, dopo aver conseguito il diploma di ragioneria ha iniziato la carriera lavorativa in diversi studi professionali di notai e commercialisti. Le sue grandi passioni sono viaggiare e fare sport. Ha deciso di candidarsi per una crescita personale e per mettersi a disposizione per il paese in cui è cresciuta e in cui vive.
Roberto Gandin
Roberto Gandin - Ex commerciante in pensione ma ancora attivo in paese in qualità di volontario e coordinatore del gruppo comunale di Protezione civile da 10 anni. Ha collaborato con le Amministrazioni precedenti e ora intende mettersi nuovamente a disposizione di questo gruppo per il territorio di Abbadia.
Daniela Menetti
Daniela Menetti - Abita a Crebbio, ha 55 anni, è sposata e ha due figlie gemelle di 20 anni. E’ insegnante e da 28 anni lavora presso la scuola primaria di Lierna. “Adoro il nostro lago - afferma - amo cucinare, leggere e mi piace moltissimo viaggiare, conoscere nuove culture, abitudini e modi diversi di vivere. Ho accettato di candidarmi nella lista “Progetto Abbadia” perché penso di poter portare un contributo personale soprattutto nel campo dell’istruzione e della cultura, proponendo e sostenendo progetti rivolti alla cittadinanza con una particolare attenzione ai più piccoli”.
Mattia Micheli
Mattia Micheli - 36 anni, è consigliere comunale dal 2009 e questa potrebbe essere la sua terza esperienza amministrativa ad Abbadia Lariana. Dal 2016 ricopre anche il ruolo di consigliere provinciale. “Ho accettato con entusiasmo la sfida della nuova lista civica - dice - dove mi auguro di portare il mio contributo di idee. Sarò a disposizione della squadra e mi metterò al servizio del candidato sindaco Roberto Azzoni, sicuro che il contributo che potrà dare ad Abbadia sarà determinante per lo sviluppo del territorio”.
Pietro Radaelli
Pietro Radaelli - Ha 20 anni e abita a Linzanico. Studente universitario di geografia, scout nell’Agesci da 12 anni e appassionato di politica e impegno civico. “Una passione - osserva - che mi ha portato a essere per due anni rappresentante d’istituto del Liceo Grassi di Lecco, a candidarmi per le Regionali del 2018 e a impegnarmi ora per dare un contributo concreto per il mio paese. Da componente più giovane della nostra lista, mi piacerebbe dar voce ai cittadini della mia stessa fascia d’età e impegnarmi nel rendere Abbadia un punto di riferimento attrattivo anche per chi non l’ha mai visto in questi termini”.
Aurora Radogna
Aurora Radogna - Ha 22 anni e abita a Crebbio. Studia giurisprudenza presso l’Università Statale di Milano e partecipa attivamente come volontaria al Tavolo lecchese per la giustizia riparativa. Ha lavorato presso l’Ufficio turistico di Abbadia e partecipa da anni alle iniziative di scambio culturale del Comitato gemellaggi.
“Sento l’esigenza di impegnarmi in prima persona  afferma - perché Abbadia sia una comunità viva e solidale e vorrei contribuire con nuove idee per rendere il paese migliore, nel rispetto della natura e dell’ambiente, che sono le sue grandi risorse”.
Gianluca Rusconi
Gianluca Rusconi - Nato a Lecco nel 1968, geometra, sposato e papà di Camilla. Consigliere comunale uscente, è da vent’anni al servizio del paese. Spiega: “Ho accettato con rinnovato entusiasmo la proposta di far parte di questa nuova lista civica. La mia esperienza maturata in questi anni di amministrazione, accanto all’entusiasmo dei giovani, credo possano portare nuova luce al nostro splendido paese. Un progetto che ha alla base le persone e la voglia del fare. E del fare bene”.

Nessun commento:

Posta un commento