giovedì 18 aprile 2019

Dervio. Il 2018 anno record per la Biblitoeca, che aspetta nuovi volontari

Anche durante il 2018 la biblioteca di Dervio ha dimostrato di essere oltremodo attiva. A parlare sono i numeri: i prestiti sono stati 14.049, con un aumento di oltre il 26% rispetto all’anno precedente, con il nuovo record assoluto nella quarantennale storia della struttura.

Molti di questi prestiti sono avvenuti grazie al servizio dell’interprestito bibliotecario, che preleva i libri dalle biblioteche del Sistema provinciale anche quando non sono disponibili a Dervio. In 2.625 occasioni sono state le altre biblioteche ad “aiutare” quella di Dervio con i loro volumi, mentre per 2.573 volte sono stati i libri presenti nella biblioteca derviese a essere prestati sul territorio provinciale.
Sul portaleInternet lecco.biblioteche.it è possibile consultare un catalogo di oltre 340 mila titoli (a Dervio ce ne sono oltre 17mila) presentati uno per uno con la relativa recensione: è facile iscriversi e richiedere i libri che interessano, che vengono poi recapitati a Dervio con un puntuale servizio di consegna.
“Gli utenti - spiega il sindaco, Davide Vassena - hanno imparato anche a prenotare con anticipo i libri di loro interesse, con un servizio che è stato utilizzato ben 2.900 volte nel corso dell’anno, rivolgendosi direttamente in biblioteca o utilizzando da casa mezzi più tecnologici. E dire che gli utenti attivi sono “solo” 656 (comunque incrementatisi di 84 unità nel 2018), che hanno però letto una ventina di libri a testa nel corso dell’anno”.
Se poi si è di fretta, in biblioteca c’è anche la postazione… self-service. I libri più richiesti dagli utenti sono stati la serie di Elena Ferrante (“L’amica geniale”, “Storia del nuovo cognome”, “Storia di chi fugge e di chi resta”, “Storia della bambina perduta”; la trilogia di Alice Basso (“L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome”, “Scrivere è un mestiere pericoloso”, “Non ditelo allo scrittore”); i volumi di Kent Haruf della “Trilogia della Pianura” (“Benedizione”, “Canto della pianura” e “Crepuscolo”); “La scomparsa di Stephanie Mailer” di Joël Dicker, “La ragazza con la Leica” di Helena Janeczek, “L’Arminuta” di Donatella di Pietrantonio, “Divorare il cielo” di Paolo Giordano, “Origin” di Dan Brown, “The outsider” di Stephen King e “Le otto montagne” di Paolo Cognetti.
Oltre al contributo del Comune per l’acquisto dei libri, va evidenziato che fortunatamente gli utenti della biblioteca regalano moltissimi volumi che consentono ogni anno di incrementare il patrimonio librario di centinaia di titoli e di sostituire libri usurati.
La biblioteca ha inoltre potuto fruire dell’iniziativa della casa editrice Giunti, che ha donato anche quest’anno un cospicuo numero di libri per ragazzi.
“Il 2018 - osserva sempre il primo cittadino - è stato di fondamentale importanza anche per l’intitolazione della biblioteca a Benedetto De Angelis, come proposto da un numero crescente di persone spinte dal desiderio di intitolare la biblioteca a chi, in tempi ormai lontani in cui le esigenze della collettività erano tante e la cultura era spesso relegata tra le cose non indispensabili, si diede molto da fare per farla nascere, senza nulla togliere a tante altre persone che in quei tempi, e successivamente, hanno operato per creare e sviluppare la biblioteca: l’intitolazione è avvenuta a conclusione di un intero anno di iniziative proposte per celebrare il 40° anno di fondazione”.
Nel corso dell’anno le volontarie della biblioteca hanno organizzato ben 39 laboratori ludico-didattici rivolti alle scuole dell’infanzia e primarie di Dervio e di Vestreno, realizzati a costo zero e differenziati in base all’età dei partecipanti. Tra gli argomenti trattati quelli legati all’ambiente e al miglioramento della stima di sé e degli altri. Sono state inoltre realizzate numerose altre iniziative: la Festa della donna, la Cruciserata, un incontro sull’importanza della comunicazione, la “Cena in bianco”, il “Rainbow kids party” per bambini, gli itinerari di “Conoscere Dervio passeggiando”, la quinta edizione della “Mezza... notte bianca”, il Manuel Comelli Show, l’evento “Bimbi in festa”, l’Assalto a Castello, la quinta edizione di “Degustando Dervio”, l’“Halloween kids party”, le letture delle “Favole in pigiama”, “Ritorno a Corenno” e “Aspettando Natale”, con laboratori creativi per bambini.
I corsi proposti hanno spaziato dallo spagnolo al presepismo, dal découpage al tombolo, oltre alle iniziative del coro femminile Corollario. Tra le mostre, oltre a quella per l’intitolazione, la mostra-mercato dei libri, quella sull’alimentazione “Pan, pulenta e lacc” e “Corenno in poesia”.
Le attività della Biblioteca sono curate dalla bibliotecaria Donata Gottifredi, dall’assistente Vittorio Frassi e da chi in forma di volontariato si è occupato dell’apertura e gestione della biblioteca (Paola Fancello, Nicoletta Denti, Beatrice Plazzotta, Martina Paruzzi) e dell’organizzazione di eventi e laboratori per bambini (Manuela Adamo, Clementina Aulenta, Barbara Balbiani, Luca Bettega, Leyla Fumagalli, Silvana Fusi, Michela Lazzaroni, Anna Mattarelli, Sara Negri, Laura Nisticò, Fabiana Piazza, Sabrina Pisciotta, Margherita Sala, Mara Stucchi, Chiara Vera Todeschini, Marina Vergottini, Laura Vitali e Lorena Vitali: non volendo dimenticare nessuno, ringraziamo inoltre tutti i volontari che hanno collaborato a singoli progetti).
Infine dal sindaco Vassena un appello: “La biblioteca è sempre alla ricerca di volontari e le porte sono sempre aperte. Venite, vi aspettiamo!”.

Nessun commento:

Posta un commento