martedì 16 aprile 2019

Canottaggio. Piediluco, un lago dorato per il remo mandellese


Ori per Martino Goretti, Arianna Passini e Simone Fasoli. Argento per Andrea Panizza
Medaglia d'oro per Martino Goretti, secondo da sinistra.
(C.Bott.) Alla vigilia, i favori del pronostico erano tutti per l’armo della Grecia e invece Arianna Passini e Nadine Agyemang-Heard, in gara nel “due senza” ancora una volta sono state capaci di stupire. E di vincere.

A inchinarsi alla mandellese e alla sua compagna di barca e di società, la Canottieri Moltrasio,  sono state proprie le due vogatrici elleniche, che a loro volta l’hanno spuntata per il secondo posto sull’imbarcazione societaria italiana “targata” Canottieri Lario di cui faceva parte Ilaria Compagnoni, a sua volta mandellese, che si è aggiudicata il bronzo.
Braccio al cielo a Piediluco per Martino Goretti.
Era iniziato così, ossia nel migliore dei modi, il 33° Memorial Paolo D’Aloja di canottaggio che si è disputato nel fine settimana sulle acque del lago di Piediluco, prima sfida internazionale della stagione agonistica 2019 (erano presenti atleti di oltre trenta nazioni).
La prestigiosa competizione ha in effetti regalato non pochi allori all’Italremo. Tra gli altri, le due medaglie d’oro conquistate da Martino Goretti, mandellese delle Fiamme Oro, che ha costretto gli elvetici Julian Mueller e Matthias Fernandez ad accontentarsi dell’argento.
Arianna Passini e Nadine Agyemang-Heard. Per loro ancora un bellissimo oro.
Nel “quattro di coppia” Senior maschile oro all’Olanda di Wiersma, Wieten, Uittenbogaard e Metsemakers e argento per gli azzurri campioni del mondo 2018 Filippo Mondelli (Fiamme gialle - Moltrasio), Andrea Panizza (Fiamme gialle - Moto Guzzi), Luca Rambaldi (Fiamme gialle) e Giacomo Gentili (Fiamme gialle - Bissolati) e bronzo per l’Ucraina.
Arianna e Nadine, medaglie e sorrisi.
E non è ancora tutto. Piediluco ha parlato… mandellese anche nel “due senza”, specialità che ha visto primeggiare l’equipaggio formato da Giorgio Battigaglia (Tevere Remo) e Simone Fasoli, portacolori della Canottieri Moto Guzzi, vittoriosi per soli 27 centesimi sugli azzurri Alessandro Bonamoneta (Ss Murcarolo) e Achille Benazzo (Cerea). Terza, più distanziata, la Grecia.
Cerimonia di premiazione e medaglia d'argento per Andrea Panizza.
Prossimo appuntamento internazionale, per gli azzurri del canottaggio, il campionato europeo di Lucerna in programma dal 31 maggio al 2 giugno, mentre la Nazionale Junior parteciperà agli Europei di categoria in calendario a Essen, in Germania, il 18 e 19 maggio.
La premiazione di Ilaria Compagnoni, medaglia di bronzo.
Simone Fasoli (Canottieri Moto Guzzi).

Nessun commento:

Posta un commento