sabato 20 aprile 2019

Da Bach a Pergolesi, il Coro Zelioli il 23 aprile in San Fedele a Como


Il Coro Giuseppe Zelioli diretto dal maestro Alessandro Milesi.

(C.Bott.) Nel settantesimo anniversario della morte di Giuseppe Zelioli, Como ospiterà martedì 23 aprile nella Basilica di San Fedele (inizio alle ore 21) il coro di Mandello che porta il nome del musicista lecchese d’adozione, oltre alla Scuola giovanile della stessa formazione corale, all’Orchestra da camera intitolata a sua volta al compositore nativo di Caravaggio, ad Aurora Tirotta (soprano) e a Chiara Tirotta (mezzosoprano).

Il programma della serata prevede brani di Johann Sebastian Bach, Giuseppe Zelioli, Wolfgang Amadeus Mozart, Georg Philipp Telemann e Giovanni Battista Pergolesi.
Il Coro Zelioli si è costituito nel 1986 con una funzione prevalentemente a servizio della liturgia. Già da quell’anno ha iniziato a proporsi come gruppo concertistico, eseguendo elevazioni spirituali in cui prevaleva il canto sacro per i tempi forti appunto della liturgia.
La direzione del concerto sarà affidata al maestro Alessandro Milesi, nato a Lecco nel 1972, diplomato a pieni voti in Organo e composizione organistica al Conservatorio Nicolini di Piacenza sotto la guida di Enrico Viccardi.
Presso il Pontificio istituto di musica sacra di Milano è stato allievo del professor Angelo Rusconi nella classe di Trattatistica ed estetica della musica medievale. In seguito ha frequentato diversi “seminari” e corsi di perfezionamento con qualificati insegnanti.
Svolge attività concertistica come direttore di coro, come solista o in formazione. Ha composto brani a carattere polifonico ed è consulente tecnico nell’ambito del restauro degli strumenti storici e nella costruzione di nuovi strumenti.
E' docente di scuola statale secondaria di primo e secondo grado e presso la Scuola di musica "San Lorenzo" di Mandello.
Aurora Tirotta (soprano).
Aurora Tirotta, soprano, ha debuttato nel 2003 nell’opera di Mozart Don Giovanni nel ruolo di Zerlina nell’ambito del III Festival dell’Opera giocosa. Successivamente è stata Bastiana nell’opera Bastiano e Bastiana di Mozart, Nina nell’opera Nina pazza per amore di Paisiello, la sacerdotessa nell’Aida di Verdi. E’ vincitrice del concorso nazionale Campi flegrei di Pozzuoli 2006.
Chiara Tirotta (mezzosoprano).
Chiara Tirotta, mezzosoprano, è nata nel 1990 a Reggio Calabria. Ha iniziato gli studi musicali come fagottista e si è laureata in canto al Conservatorio Cilea di Reggio Calabria. Nello stesso periodo ha partecipato al V Festival dell’Opera giocosa.
Nel 2014 ha vinto il primo premio al concorso Comunità europea del Teatro Lirico sperimentale Belli a Spoleto.
Vincitrice del concorso per l’Accademia di alto perfezionamento per cantanti lirici del Teatro alla Scala di Milano, è stata finalista al concorso “Leyla Gencer” di Istanbul nel 2018.
Recentemente ha debuttato al Teatro dell’Unione di Viterbo e prossimamente si esibirà
al Teatro San Carlo di Napoli nel ruolo di Suzuki in Madama Butterfly.

Nessun commento:

Posta un commento