venerdì 12 aprile 2019

Il Coro Zelioli canta a Como per il 70° anniversario della morte del musicista


Il concerto si terrà la sera di martedì 23 aprile nella Basilica di San Fedele
(C.Bott.) Un concerto a Como nel settantesimo anniversario della morte di Giuseppe Zelioli. Si terrà martedì 23 aprile nella Basilica di San Fedele (inizio alle ore 21) e vedrà esibirsi il Coro Giuseppe Zelioli di Mandello, oltre alla Scuola giovanile della stessa formazione corale, all’Orchestra da camera intitolata al musicista e compositore nativo di Caravaggio e lecchese d’adozione, ad Aurora Tirotta (soprano) e a Chiara Tirotta (mezzosoprano).

La direzione del concerto sarà affidata al maestro Alessandro Milesi.
Il programma della serata prevede brani di Johann Sebastian Bach, Giuseppe Zelioli, Wolfgang Amadeus Mozart, Georg Philipp Telemann e Giovanni Battista Pergolesi.
Il Coro Zelioli si è costituito nel 1986 con una funzione prevalentemente a servizio della liturgia. Già da quell’anno ha iniziato a proporsi come gruppo concertistico, eseguendo elevazioni spirituali in cui prevaleva il canto sacro per i tempi forti appunto della liturgia.
Appassionato e apprezzato direttore del coro è stato - fino al 2001 - Giuseppe Scanagatta. Sotto la sua guida il coro ha ottenuto riconoscimenti dal pubblico e dalla critica per i concerti eseguiti in varie località
del Lecchese, del Comasco e in provincia di Sondrio.
Il maestro Giuseppe Scanagatta.
Ha partecipato a un’importante messa celebrata al Santuario della Madonna di Lezzeno, sopra Bellano, trasmessa in diretta televisiva dalla Rai nel 1989. Ha inoltre tenuto un concerto nella Basilica lecchese di San Nicolò di Lecco in occasione del 40° anniversario della morte di Zelioli ed è stato protagonista del  concerto d’inaugurazione del Civico istituto musicale “Giuseppe Zelioli” di Lecco.
In occasione del 50° della scomparsa di Zelioli, nel ’99 il coro ha organizzato, in collaborazione con la Fondazione Ercole Carcano di Mandello, una rassegna corale a cui hanno partecipato importanti gruppi del panorama corale nazionale.
Lo stesso Coro Zelioli ha accompagnato la celebrazione che ha concluso la rassegna, eseguendo la Messa dedicata a Maria Bambina composta dallo stesso Zelioli.
Nel maggio 2010 è stato invitato a Nasaud, in Romania, in occasione di un’importante rassegna corale.
Nel marzo 2008 la direzione è stata affidata al maestro Gianmichele Brena.
Proseguendo sulla strada intrapresa dal maestro Scanagatta e percorsa tra il 2001 e il 2008 da Emanuela Milani (che ne aveva fatto parte come corista fin dal 1988), il coro ha il compito, attraverso i vari concerti, di interpretare la musica e i canti come momenti di preghiera e meditazione.
Alessandro Milesi, attuale direttore del Coro Zelioli.
“Un altro obiettivo della nostra formazione corale - specifica il maestro Alessandro Milesi, classe 1972, alla direzione del coro dall’ottobre dello scorso anno - è presentare e conservare le opere di Giuseppe Zelioli, affinché si scopra quanta umanità e quanta fede il maestro sia riuscito a trasmettere attraverso la sua musica”.
Oltre ai consueti concerti proposti sul territorio nei periodi natalizio, pasquale e mariano, il coro - che è accompagnato all’organo dal maestro Giovanni Cantaluppi -  ha partecipato di recente alla Rassegna provinciale organizzata dall’Usci Lombardia.
Per dare nuova linfa e continuità al gruppo, Milesi dopo averne assunto la direzione ha fondato la Scuola giovanile “Giuseppe Zelioli”, da lui stessa diretta e voluta per dar modo a chi ne fa parte di avvicinarsi al canto corale mediante lo studio, l’approfondimento e l’interpretazione della letteratura polifonica di ogni tempo.
Le ragazze che la compongono si formano studiando vocalità e letteratura musicale tramite una sorta di borsa di studio messa a disposizione dall’Associazione Coro “Giuseppe Zelioli” Onlus.
A far parte della Scuola sono i soprani Carla Invernizzi, Maria Giovanna Erroi, Manuela Ferraioli, Irene Lanfranconi, Eliana Mauri e Anna Venini. Con loro vi sono Azzurra Astorino, Katia Cattaneo, Constance Coupé, Myriam De Fazio e Chiara Martinelli (Alti).
L’Orchestra da camera “Giuseppe Zelioli” è invece costituita da musicisti tutti brillantemente diplomati presso conservatori statali e con decennale esperienza concertistica sia orchestrale sia nel ruolo di solisti. La compongono Carol Bergamini (primo violino), Pietro Molteni (secondo violino e viola) Nicoletta Bassetti (violoncello) ed Enrico Barbagli (organo).

Nessun commento:

Posta un commento