domenica 13 ottobre 2019

Corsa in montagna. La “Molina-rifugio Elisa” parla ticinese, vince De Lorenzi

Resiste il record detenuto da Golinelli. In campo femminile si impone Debora Benedetti del “Team Pasturo”
I concorrenti schierati questa mattina alla partenza della Molina-rifugio Elisa.
(C.Bott.) Il record della competizione detenuto da Nicola Golinelli, che nel 2011 coprì la distanza in 51 minuti e 14 secondi, ha resistito, così come quello femminile di un’ora 4 minuti e 35 secondi, stabilito sempre otto anni fa da Ilaria Bianchi.
L’edizione 2019 della “Molina-rifugio Elisa” di corsa in montagna che si è disputata oggi va comunque in archivio con un più che lusinghiero successo, a iniziare dal numero dei partecipanti: 127. Oltre a loro, fuori gara per ragioni di età, anche tre piccoli concorrenti: Nicole, Alessio e Alice, 7 anni i primi due, 9 la terza.
La sfida, valevole per il 24.mo “Trofeo delle Grigne - Evangelista Ferrario (alla memoria)”, si è snodata su un tracciato di poco superiore agli 8 chilometri 200 metri, con un dislivello di 1.270 metri.
A imporsi è stato Roberto De Lorenzi, classe 1997, portacolori della “Merenderi Ticino”, che ha fermato i cronometri sul tempo di 54’46”. Secondo posto per Danilo Brambilla (Asd Falchi Lecco), che con il tempo di 57’53” ha a sua volta preceduto nell’ordine Simone Paredi (Atletica Pidaggia 1528), Carlo Ratti (Falchi Lecco) e Marco De Lorenzi (Merenderi Ticino).
In campo femminile successo di Debora Benedetti del “Team Pasturo”, classe 1975, al traguardo nel tempo di un’ora 9 minuti e 19 secondi.
La seconda, la terza, la quarta e la quinta piazza sono state occupate rispettivamente da Cecilia Pedroni, Cristina Sonzogni, Vasilica Nastrut e Fabrizia Bertoldini.
Il "Trofeo Evangelista Ferrario (a.m.)" è stato vinto dalla "Merenderi Ticino", che nella classifica riservata alle società ha preceduto l'Asd Falchi Lecco e l'Osa Valmadrera.
Il via alla corsa era stato dato alle 9 da piazza IV Novembre a Molina, presenti il sindaco Riccardo Fasoli e l’assessore allo Sport, Serenella Alippi.
Impeccabile l’organizzazione, a cura del Cai Grigne con il prezioso supporto della Polisportiva Mandello.

4 commenti: