giovedì 31 ottobre 2019

Festival internazionale “Lido delle Rose”. Il Coro Aldeia va in Abruzzo

La formazione diretta da Emanuela Milani si esibirà domani sera ad Atri e sabato a Roseto con il Coro “Ars Vocalis” del maestro Carmine Leonzi 
Il Coro Aldeia si esibirà domani sera e sabato in Abruzzo.
(C.Bott.) Ci sarà anche un coro lecchese in Abruzzo al Festival polifonico internazionale “Lido delle Rose”, quest’anno alla settima edizione. Si tratta del Coro Aldeia di Castello Brianza, diretto da Emanuela Milani.

L’evento - che si era aperto lo scorso 19 ottobre con l’esibizione a Montepagano del della Corale polifonica “Cento Torri” di Ascoli Piceno, del Coro “Bizzarri” di Civitanova Marche e del Coro “Ars Vocalis” di Roseto degli Abruzzi e che è proseguito venerdì 25 sempre a Roseto e domenica 27 ottobre a Pineto con i concerti del “Canterina” Kamarakorus di Zalaegerszeg (Ungheria) e dello stesso “Ars Vocalis” diretto dal maestro Carmine Leonzi - prevede altre due serate da tenersi domani, venerdì 1° novembre, alle ore 19 e sabato 2 (ore 21) rispettivamente all’auditorium di Atri e al teatro “Piamarta” di Roseto.
A esibirsi, sia domani sia appunto dopodomani, saranno proprio il Coro Aldeia e l’“Ars Vocalis”. La rassegna fa parte del progetto “sConcerti”, cui appunto ha aderito anche il Coro Aldeia (a presiederlo è Rosario Regazzoni), che si propone di attuare un’attività artistica per così dire incrociata tra ensemble corali e direttori ospiti.
L’iniziativa si pone l’obiettivo di favorire e generare processi osmotici di esperienze e competenze, con l’intento di allargare i circuiti noti, fino a comprendere un territorio reale e virtuale sempre più ampio. Cori e direttori ospiti delll’evento si mettono alla prova in repertori inusuali e in contesti nuovi, producendo, a coronamento di questo percorso, diverse performances. Come dire, appunto uno… sConcerto.
I maestri Carmine Leonzi ed Emanuela Milani.
Nei vari appuntamenti del festival i gruppi che vi partecipano hanno l’opportunità di farsi conoscere e apprezzare, ampliando la possibilità di realizzare esperienze musicali fuori dal loro ambito geografico. I direttori, dal canto loro, possono ricevere ispirazione dal luogo che incontrano, conoscere e sperimentare nuove atmosfere e stili musicali e ampliare il loro bagaglio di risorse compositive.
Al Festival polifonico in terra d’Abruzzo la formazione lecchese del maestro Milani porterà la propria musica corale a cappella. “Per noi è un onore - dice Emanuela Milani - e al tempo stesso motivo di orgoglio essere stati invitati dal maestro Leonzi, anche per l’opportunità che ci è stata data di esibirci in location che hanno ospitato importanti formazioni del panorama corale italiano e straniero”.
Va detto che i contatti e le sinergie dell’“Aldeia” e di Emanuela Milani con il maestro Carmine Leonzi avevano avuto un passaggio importante lo scorso mese di marzo, quando il direttore dell’“Ars Vocalis” era giunto in Brianza per tenere presso i Padri della Consolata di Bevera un laboratorio di approfondimento corale.
Rosario Regazzoni, presidente del Coro Aldeia di Castello Brianza.
Il maestro Leonzi si è diplomato in contrabbasso al Conservatorio “Rossini” di Pesaro e si è laureato al Dams di Bologna in Disciplina della musica. Ha conseguito inoltre la laurea specialistica di II livello in Composizione corale e direzione di coro, con lode e menzione d’onore, al Conservatorio “Martini” di Bologna.
Ha frequentato corsi di didattica kodàlyana, diplomandosi presso l’Università internazionale di Esztergom, in Ungheria, sotto la guida di Erzsébet Szönyi. E’ docente di Educazione musicale alla scuola media e di Storia della musica presso il Liceo musicale di Teramo. Ha insegnato in Francia e tiene corsi di propedeutica e di educazione al suono e alla musica.
Ha diretto la Schola cantorum “Pacini” di Atri dal 1987, anno della fondazione, al 2004. Con questa stessa formazione ha inciso cinque Cd. Ha tenuto concerti in Canada, Spagna, Grecia, Ungheria, Repubblica Ceca, Polonia, Germania, Belgio, Olanda, Francia, Svizzera, Montenegro, Austria e Svezia. Ha fatto parte dell’Ensemble vocale “Cesare Tudino” di Atri e collabora con il Coro da Camera di Bologna.
Sue composizioni di musica corale sono state eseguite alle radio nazionali di Bulgaria e Repubblica Ceca, pubblicate su note riviste di musica corale e incise da cori prestigiosi.
Dal 2005 al 2010 ha  diretto la Corale “Giuseppe Verdi” di Teramo e dirige il “Super partes Vocal ensemble” con il quale ha inciso la “Missa De Beata Virgine”  di Lupacchino dal Vasto. All’inizio del 2012 ha fondato  il Coro polifonico “Ars Vocalis” di Roseto degli Abruzzi.

Nessun commento:

Posta un commento