martedì 15 ottobre 2019

Don Filippo Macchi verso la nuova missione diocesana in Mozambico

Il messaggio di don Fabio Molteni, parroco di Abbadia. Venerdì 18 veglia al “Sacro Cuore” a Mandello con due missionari che operano nelle Filippine e in Indonesia
Don Filippo Macchi, vicario al "Sacro Cuore" a Mandello dal 2006 al 2012.
“Il mese di ottobre è tradizionalmente dedicato alla riscoperta della dimensione missionaria all’interno della Chiesa. Il Papa nel suo messaggio Battezzati e inviati, la Chiesa di Cristo in missione nel mondo ci invita a ricordare come nella nostra vita abbiamo ricevuto gratuitamente, con il battesimo, il dono della fede e pertanto dobbiamo sentire in prima persona il compito di portarla a coloro che non la vivono più, o non l’hanno mai ricevuta”.
Così don Fabio Molteni, nuovo parroco di Abbadia Lariana, presenta ai fedeli della comunità pastorale di San Lorenzo e Sant’Antonio di Crebbio l’ottobre missionario e spiega che la diocesi di Como, in obbedienza al mandato di Cristo “Andate e  annunciate il mio Vangelo a ogni creatura”, ha deciso di aprire un’altra missione in Mozambico, dove opererà don Filippo Macchi, originario di Cittiglio, dal 2006 al 2012 vicario nella parrocchia “Sacro Cuore” di Mandello.
“La prima urgenza è quella di accompagnare i missionari con il ricordo e con la preghiera”, osserva don Fabio, che aggiunge: “Un missionario che ho conosciuto mi ha confidato che la fatica più grande in missione è accorgersi che nessuno più si ricorda o prega per te. Ricordiamo allora i missionari della nostra diocesi e tutti i missionari del mondo, perché nella loro difficile opera di evangelizzazione non si sentano mai soli ma percepiscano la vicinanza di tutta la Chiesa”.
Don Fabio Molteni, dallo scorso settembre alla guida della comunità pastorale di Abbadia Lariana.
Poi altre riflessioni: “E’ importante anche sostenere economicamente le Chiese del Terzo mondo, perché il Vangelo e la promozione dell’uomo, che passa attraverso la possibilità di accedere quotidianamente all’acqua, al cibo, alla scolarizzazione, alle risorse primarie, ai servizi sanitari e alla promozione della dignità della donna, possano essere sempre più patrimonio di tutti”.
Ecco il motivo per cui in occasione della Giornata missionaria mondiale di domenica 20 ottobre verrà proposto un banco vendita di torte, il cui ricavato andrà alle missioni diocesane in Mozambico e a Lima, in Perù.
Sempre in ottobre, poi, nel vicariato di Mandello si svolgeranno incontri di testimonianza, preghiera e confronto sul tema della missione. In particolare venerdì 18, nella chiesa del “Sacro Cuore” a Mandello, si terrà una veglia missionaria. Saranno presenti padre Patrick Salazar, missionario saveriano nelle Filippine, e padre Alphonsus Widhiwiriyawan, missionario in Indonesia.

Nessun commento:

Posta un commento