domenica 6 ottobre 2019

Mandello, festa degli anniversari di matrimonio. “La fede è la forza dell’amore”

Foto di gruppo per le coppie in festa al "Sacro Cuore".
di Claudio Bottagisi
Nel giorno degli anniversari di matrimonio il ricovero per il parto. Nella domenica della festa della fedeltà, la felicità per la nascita imminente di un figlio. Come dire una gioia nella gioia, in questa prima domenica di ottobre, per Alice Caspani e Marco Castelnuovo, sposi da dieci anni e a ore madre e padre di Samuele, il loro figlio primogenito.
Mandello ha celebrato oggi gli anniversari di nozze. A chiamare a raccolta oltre 80 coppie a partire proprio dai dieci anni di matrimonio è stata la comunità pastorale che riunisce dallo scorso anno le parrocchie del Sacro Cuore, di San Lorenzo, di Somana e di Olcio.
Quattro cerimonie ma, come ha tenuto a sottolineare il parroco don Giuliano Zanotta, un unico intento: sostenere con la preghiera quelle stesse coppie e affidarle alla grazia del Signore.
“Che bello, vedervi qui oggi”, ha premesso don Giuliano introducendo la celebrazione eucaristica al “Sacro Cuore”. Per poi aggiungere: “Non dimentichiamo mai che la fedeltà di Dio si manifesta proprio nella fedeltà dell’uomo e della donna che si vogliono bene”.
All’omelìa anche un dato che invita a riflettere: addirittura nel 75 per cento dei casi le coppie che chiedono il battesimo per un proprio figlio non sono sposate.
Ma oggi, come detto, è la festa della fedeltà. Ed è la domenica della fede, quella stessa fede che nel Vangelo di Luca i discepoli chiedono al Signore di accrescere. “La fede non è la religione - spiega il parroco - neppure quella cristiana. La fede non è una filosofia ma un dono di Dio a cui deve corrispondere la nostra responsabilità personale e comunitaria. E’ però anche una conquista e traduce la parola ebraica amen, che significa credo”.
E’ ancora e sempre la fede al centro delle riflessioni di don Giuliano. “E’ un elemento base per ogni uomo e per ogni donna ed è fondamentale nei rapporti umani - dice - e del resto se non si ha fiducia nell’altro non si arriva da nessuna parte. La fede, invece, ci fa vivere dentro la storia dell’amore”.
Poi l’accostamento a una significativa immagine: “La fede è un bimbo che sale un sentiero di montagna sulle spalle del padre”.
Sul libretto distribuito alle coppie in festa una frase di papa Francesco: “La gioia vera viene dall’armonia profonda tra gli sposi, che fa sentire la bellezza di essere insieme e di sostenersi a vicenda”.
Una coppia legge la preghiera dei fedeli: “Signore, fa che nelle nostre famiglie si apprenda sempre più la capacità di ascoltare l’altro che sei Tu e ad ascoltarsi vicendevolmente”. E un’altra invocazione: “Ti preghiamo per le famiglie che vivono un momento di difficoltà e di divisione. Incontrino in te e nella comunità la forza di superarlo, riscoprendo l’amore che li ha uniti”.
Prima della fine della cerimonia un’altra coppia sale all’altare e legge la preghiera degli sposi: “Tu ci hai guidato attraverso le gioie e le prove del cammino. Ravviva ancora la grazia del patto nuziale e accresci in noi l’amore e l’armonia dello Spirito, perché insieme con i familiari e gli amici godiamo sempre della tua benedizione”.
Infine, all’esterno della parrocchiale, la foto di gruppo. In prima fila, sui gradini della chiesa, Maria Zanetti e Gottardo Targa, 65 anni di matrimonio alle spalle.
Nel servizio fotografico di Claudio Bottagisi, le immagini della festa degli anniversari di matrimonio al “Sacro Cuore”.

Nessun commento:

Posta un commento