lunedì 7 ottobre 2019

Varenna. Il giardino botanico di Villa Cipressi “dedicato” a Giosuè Scannagatta

Da sabato 5 ottobre il giardino di Villa Cipressi è ufficialmente dedicato al botanico Giosuè Scannagatta (1742-1823), nativo di Varenna.
Promotore dell’iniziativa è stata l’Associazione culturale “Luigi Scanagatta”, sostenuta dall’amministrazione comunale proprietaria della Villa, ed è stata condivisa dalla società “King gestioni alberghiere”, gestore di Villa Cipressi.
Giosuè Scannagatta è stata un’importante personalità nella storia della botanica italiana tra il Settecento e l’Ottocento e, nonostante ciò, la sua figura è rimasta fin qui poco conosciuta.
Formatosi a Padova alla scuola di Giovanni Marsili, è stato custode dell’Orto botanico di Pavia, professore di botanica a Milano e per un decennio a Bologna, dove ha contribuito alla fondazione di un nuovo Orto botanico.
Accanto all’attività didattica e accademica il nome di Scannagatta è anche legato ad alcune importanti pubblicazioni di argomento botanico, tra cui due edizioni del Systema vegetabilium di Linneo.
“L’intitolazione del giardino - afferma il sindaco, Mauro Manzoni - rende giustizia a un illustre figlio del borgo lariano e contribuisce a innalzare il valore botanico, paesaggistico e culturale di questa straordinaria porzione del territorio di Varenna, già partecipe alla prestigiosa rete di Grandi giardini italiani”.
Durante la breve cerimonia è stato inaugurato un pannello informativo che racconta la vita di Scannagatta ed è stato distribuita ai partecipanti una monografia sul botanico varennese, edita dall’Associazione Scanagatta e stampata a cura dell’amministrazione comunale.
L’autore Mauro Mazzucotelli, cultore di storia della medicina e di storia della botanica, presente all’evento, ha tracciato il profilo del botanico varennese.

Nessun commento:

Posta un commento