lunedì 4 maggio 2020

L’addio di Mandello a Elisabetta Storti Volterra. Fu stimata insegnante

Aveva  93 anni. Chi l’ha conosciuta la ricorderà come una persona acuta, colta e ironica, sempre elegantissima
Elisabetta Storti con il marito dottor Elio Volterra.
Mandello piange Elisabetta Storti Volterra, morta lo scorso 29 aprile all’età di 93 anni. Era nata infatti a Grosotto, in Valtellina, il 9 dicembre 1926. Dopo essere sfollata negli anni della guerra sulle montagne della Valgrosina, si era laureata in Farmacia e aveva iniziato a svolgere l’attività a Sondrio.
A 26 anni si era trasferita a Mandello per andare a lavorare nella farmacia del dottor Trinca e proprio a Mandello aveva conosciuto il dottor Elio Volterra. Tra i due era stato subito il classico colpo di fulmine, tanto da indurli in breve tempo a decidere di sposarsi.
Dopo il matrimonio Elisabetta Storti aveva lasciato la professione di farmacista per fare da assistente al marito a tempo pieno. Era diventata così “la moglie del sciur dutur”, oltre a crescere i due figli Elena e Guido.
Donna particolarmente dinamica, non ha mai rinunciato a coniugare gli impegni familiari con quelli dell’insegnamento. Fu infatti per tanti anni insegnante di matematica alle scuole medie, stimata da colleghi e molto amata dagli alunni, non soltanto per la sua capacità e fermezza ma anche per la sua dolcezza.
Dopo la morte, avvenuta nel 1995, del marito Elio, stimato medico di famiglia che negli anni della lotta di Resistenza seppe mettere la sua competenza e la sua professionalità anche al servizio delle formazioni partigiane che operavano sul territorio delle Grigne, Elisabetta Storti ha continuato a dedicarsi ai suoi affetti più cari, come madre e come nonna amorevole delle nipoti Francesca e Giulia.
Chi l’ha conosciuta la ricorderà sempre come una persona acuta, colta e ironica, sempre elegantissima.

Nessun commento:

Posta un commento